“Massarosa fa parte a pieno titolo della comunità dei territori legati a Puccini e deve inserirsi attivamente nel circuito di eventi che saranno organizzati per il centenario della morte del Maestro. – afferma Simona Barsotti – Nella nostra idea di benessere la cultura è strettamente connessa al tema della tutela del patrimonio esistente e alla ricerca di un rinnovato rapporto tra Comune, privati cittadini e associazioni culturali per sostenere progetti ed eventi di qualità che contribuiscano non solo alla crescita culturale ma anche turistica di Massarosa. Per questo un serio impegno sulla cultura non può prescindere dalla valorizzazione del legame di Massarosa con Puccini. Le rassegne musicali potranno aiutarci a connotare sempre più “Massarosa come città della musica”. In questa direzione va anche la volontà di promuovere la cultura musicale tra i giovani: vogliamo aprire un tavolo con l’istituto comprensivo Armando Sforzi per istituire nei locali della scuola secondaria di primo grado una Scuola di musica Civica Comunale propedeutica all’ottenimento dell’indirizzo musicale per la scuola media Giacomo Puccini di Piano di Conca.

L’arte a Massarosa si potrà respirare abitualmente anche al di fuori degli edifici della cultura: pensiamo di stilare un regolamento comunale per accogliere gli artisti di strada, pittori, attori, giocolieri e ancora musicisti e attraverso i loro spettacoli itineranti valorizzare vicoli, piazze e vie del capoluogo e delle frazioni. Vogliamo ripristinare il cinema all’aperto e potenziare la stagione teatrale.

La cultura deve essere per tutti, a partire dalla possibilità di accedere alle informazioni attraverso la rete internet: vogliamo garantire postazioni di accesso gratuito con le isole “free internet”, presso associazioni, centri civici e altri luoghi pubblici.

Promuoveremo la lettura nella scuola con diversi progetti. Prima di tutto ripristinando ‘Nati per leggere’, progetto propedeutico alla lettura per bambini dai 3 ai 6 anni. In collaborazione con le scuole e gli asili realizzeremo con i ragazzi le ‘letture espressive al parco.’ Valorizzeremo la biblioteca comunale ed il suo centro culturale con iniziative ed azioni specifiche di formazione permanente. Realizzeremo la biblioteca digitale e il progetto cross book.E per valorizzare il Premio Letterario Massarosa istituiremo anche una sezione “giovani” dedicata alla poesia. Un’altra idea è quella di incentivare con un concorso a premi rivolto alle scuole, l’uso consapevole dei mezzi di comunicazione tra i più giovani. In collaborazione con l’ANPI lavoreremo sui luoghi della memoria organizzandoiniziative culturali rivolte a tutti i cittadini ed in particolare alle nuove generazionie faremocrescere il “Giardino dei Giusti” di Massarosa.

Altro punto essenziale del nostro impegno per la cultura riguarda i siti archeologici di cui vogliamo completare l’accessibilità anche applicando le moderne tecnologie per garantire le visite virtuali. Il Museo archeologico va valorizzato nel sistema versiliese e nel sistema archeologico comunale Museo/Pian di Mommio Buca delle Fate/San Rocchino.”

(Visitato 54 volte, 1 visite oggi)

Morte sul lavoro, Bigongiari: Investire su controlli e formazione

Inaugurazione comitato elettorale per Carlo Bigongiari, sabato ore 12 in via del Pastore