Si chiude con un bilancio positivo la 42° edizione del Festival La Versiliana che, nella seconda estate segnata dalla pandemia e dalle stringenti normative anti-contagio, registra oltre 40mila presenze complessive per gli eventi organizzati dalla Fondazione Versiliana di Marina di Pietrasanta guidata dal presidente Alfredo Benedetti.

Sono state ben 57 le giornate di eventi che si sono susseguite senza soluzione di continuità facendo vivere i 4 “storici” palcoscenici del Festival con 31 spettacoli al teatro63 incontri al “Caffè”,una grande mostra nella Villa che ospitò Gabriele d’Annunzio e le quotidiane attività allo spazio bambini costellate da 14 spettacoli nell’Arena dei Piccoli, incontri, laboratori e iniziative per le famiglie.

“Il Festival della Versiliana – spiega il presidente della Fondazione Alfredo Benedetti – è un festival unico nel panorama italiano per la sua estensione temporale, per le centinaia di eventi che lo compongono e per la varietà delle sue proposte articolate su più palcoscenici. E’ un grande sforzo collettivo ed i lusinghieri risultati che oggi raccogliamo rappresentano un forte motivo di soddisfazione che condivido con il Sindaco Alberto Stefano Giovannetti, con tutta l’Amministrazione Comunale, con la Regione Toscana e Toscana Promozione Turistica, con tutti i Consiglieri di Gestione della Fondazione Versiliana , sempre pronti a collaborare anche operativamente con intelligenza e lungimiranza, così come il nostro consulente artistico Massimo Martini. Certo la pandemia, il distanziamento, le restrizioni e l’introduzione del green pass hanno contribuito a condizionare anche questa stagione così come la precedente, ma la Versiliana ha saputo soprattutto riscoprire il proprio valore sociale e la sua missione di condivisione e partecipazione alla cultura e allo spettacolo dal vivo, così come la valorizzazione del nostro territorio in un ambiente che, grazie anche a un grande lavoro di manutenzione e attenzione al decoro, ha recuperato la sua originale bellezza ed eleganza.”

“La Versiliana è oggi un festival sano – aggiunge il sindaco di Pietrasanta Alberto Stefano Giovannetti – che non ha più conti in rosso e che non grava più sui cittadini per questa ragione ma, al contrario, rappresenta un modello di sostenibilità finanziaria, gestionale ed organizzativa a livello nazionale. E’ la prova che si può fare cultura, intrattenimento ed eventi, tantissimi eventi, anche in ambito pubblico, con risultati positivi anche dal punto di vista delle presenze, della promozione e dell’immagine senza dover necessariamente fare debiti. Il ruolo della Fondazione, e della sua struttura, è stato fondamentale per l’animazione di Tonfano e della sua ormai celebre Agorà. Ringrazio il Presidente Alfredo Benedetti ed il consiglio di gestione per aver centrato, anche quest’anno gli obiettivi in una stagione dove nulla era scontato e dove le insidie, causa Covid, erano sempre in agguato. Non è stato facile ma tutti insieme ci siamo riusciti”.

Sostenuto dal Comune di Pietrasanta e dalla Regione Toscana con Toscana Promozione Turistica, il Festival della Versiliana si è confermato quindi ancora una volta come il festival più lungo d’Italia, che ha vissuto con eventi programmati ogni giorno dal 10 luglio fino al 5 settembre – ed ha confermato anche il carattere multidisciplinare della sua proposta teatrale abbracciando – nel cartellone confezionato con la consulenza artistica di Massimo Martini – i più differenti generi teatrali con spettacoli di prosa, danza, concerti, musical, operetta, stand up-comedy e illusionismo : un programma modulato sulla base della capienza massima consentita (650 posti), ma che non ha concesso deroghe alla varietà e alla qualità artistica della proposta costellata di grandi nomi e grandi titoli.

Al teatro della Versiliana nell’estate 2021 sono stati infatti applauditi ed acclamati da un numeroso pubblico attori come Monica Guerritore, Edoardo Sylos Labini, Sandra Milo, Giulio Scarpati, Giorgio Colangeli, Lodo Guenzi, Alessandro Paci e Diletta Oculisti ed ottimi sono stati i riscontri per la trilogia pirandelliana che ha visto in scena “Il fu Mattia Pascal”, “Il berretto a sonagli” e “L’uomo , la bestia e la virtù”. Tanto pubblico e tanta energia anche per i grandi nomi della canzone italiana tra cui Francesco Renga e Enrico Ruggeri così come per Ivana Spagna, Rita Pavone e Memo Remigi ospiti della rassegna “Musica e parole”.

Molto apprezzati alla voce musica anche gli omaggi ai Beatles, a Morricone, a Michael Jackson, ai Pink Floyd e a Walt Disney, così come il concerto-spettacolo della giovane promessa Rebecca Lou Guerra.

Grande successo hanno ricevuto le performance di stand-up comedy di Michela Giraud e le narrazioni sportive di Federico Buffa, così come l’illusionismo di Luca Bono e Francesco Scimemi. Buonissimo anche il riscontro in termini di presenze anche per i due musical per la famiglia ispirati a Frozen, “Il castello di ghiaccio” e “La regina delle nevi”, e per l’operetta “La vedova allegra”.

Particolare menzione va riservata per la danza, che il Festival della Versiliana accoglie sempre mirando alla più alta qualità delle compagnie, di cui sono state luminose testimonianze la serata d’ apertura con “Dap Festival” , il grande gala dei solisti italiani del Teatro dell’ Opera di Parigi (“ Les Italiens de l’Opera de Paris”) , la “Marie Antoniette” della Lyric dance company, il Bolero insieme ai Carmina Burana e “Il lago dei cigni” con la compagnia di Tuccio Rigano.

Straordinario infine il successo riscontrato per la serata conclusiva del cartellone degli spettacoli che ha visto in scena i cantanti e l’orchestra del Festival Puccini per un concerto che, sotto l’egida di Toscana Promozione Turistica, ha unito la Fondazione Versiliana alla Fondazione Festival Pucciniano, coronando la sinergia delle due istituzioni culturali d’eccellenza versiliesi, con un eccezionale successo di pubblico.

Sul fronte degli Incontri al Caffè, la Versiliana ha ricevuto riscontri di pubblico importanti per ciascuno degli appuntamenti ed i più alti apprezzamenti al programma, articolato come da tradizione su una ampia varietà di argomenti . 169 sono stati gli ospiti che si sono avvicendati nei 63 incontri svolti sul palco intitolato a Romano Battaglia. Da segnalare tra i grandi nomi della politica, del giornalismo e dello spettacolo la partecipazione di Carlo Cottarelli, Massimo Cacciari, Paolo Veronesi, Vittorio Sgarbi, Mario Giordano, Vittorio Feltri, Giorgia Meloni, Michele Santoro, Walter Veltroni, Renato Brunetta, Eike Schmidt, Enrico Letta, Eugenio Giani, Dario Nardella, Franco Gabrielli, Antonio Tajani, Matteo Renzi, Matteo Salvini, Alessandro Sallusti, Luca Palamara, Piero Chiambretti, Fabrizio Pregliasco, Daniela Santanchè, Elsa Fornero, Ilaria d’Amico e Maria Stella Gelmini.

Alla conduzione degli incontri si sono alternati i giornalisti Massimiliano Lenzi, Claudio Sottili e Fabrizio Diolaiuti e David De Filippi, a cui si sono aggiunti anche Augusto Minzolini, Alessandro Sallusti, Agnese Pini, Stefano Tamburini, Serena Bortone, Cristina Di Domenico, Roberto Bernabò, Marco Carminati, Francesco Borgonovo, Gian Micalessin e poi ancora Remo Santini, Elena Torre, Paolo Ermini, Marco Ferri, Aldo Grandi, Walter Sandri, Stefano Cecchi, Cristina Manetti, Paolo Bolpagni, Lodovico Gierut, Irene Arquint, Alessandro e Massimiliano Montefameglio.

Da segnalare, sempre per il Caffè de La Versiliana, la massiccia eco mediatica riscontrata dagli incontri con i big della politica, che nella settimana di ferragosto ha portato la Versiliana alla ribalta delle televisioni nazionali con servizi dedicati dai programmi di approfondimento e dalle principali edizioni dei TG delle Reti pubbliche e private di tutta italia.

Oltre al pubblico in presenza, sempre numeroso, il Caffè de La Versiliana ha potuto raggiungere anche un numero vastissimo di spettatori a distanza grazie allo streaming sui canali social della Versiliana e del Comune di Pietrasanta, e come da tradizione gli incontri sono stati messi anche a disposizione di molte emittenti quali Noi Tv, Umbria Tv, Toscana Tv, Tv Parma e Tele Etruria, raggiungendo così le case di centinaia di migliaia di italiani.

Molto apprezzata anche la mostra di Gioni David Parra, allestita all’interno della Villa e le opere di Giuseppe Carta, Nilda Comas e Lorenzo Quinn che hanno fatto bella mostra di sé nei giardini della Versiliana per tutta l’estate.

Come sempre anche lo spazio bambini, gioiello della Versiliana e vero e proprio servizio alle famiglie, coordinato con certosina attenzione e grande passione da Valentina Benassi ha riscontrato i più ampi apprezzamenti con laboratori, presentazioni di libri e attività sempre frequentatissimi e con i 14 spettacoli del cartellone organizzato insieme a Fondazione Toscana Spettacolo e con la consulenza artistica di Massimo Martini, che hanno sempre registrato il “tutto esaurito.” Menzione particolare è da riservare alle iniziative “Pompieropoli” e “Sasso…rriso” che hanno riscontrato successi di pubblico oltre le aspettative.

Da segnalare infine – in aggiunta ai numeri del Festival – anche il successo delle oltre 70 serate organizzate in condivisione dalla Fondazione Versiliana e da Marina Eventi allo Spazio Incontri Agorà di Tonfano, che sotto l’egida del Comune di Pietrasanta, ha ospitato eventi sempre tutti esauriti.

Conclusa la stagione estiva – aggiunge il presidente della Fondazione Versiliana Alfredo Benedetti – la nostra macchina organizzativa non si è fermata, ma insieme a Fondazione Toscana Spettacolo e a Massimo Martini, stiamo già lavorando alla stagione di prosa del Teatro Comunale di Pietrasanta, che presenteremo a breve. Intanto possiamo però già dare appuntamento al nostro pubblico al grande concerto a ingresso gratuito che si terrà il 25 settembre proprio nel rinnovato teatro comunale di Pietrasanta di cui sarà protagonista il grande violinista Roby Lakatos insieme al suo ensemble e con la partecipazione di Michael Guttman, al quale abbiamo l’onore di collaborare insieme a “Pietrasanta in Concerto”.

(Visitato 81 volte, 1 visite oggi)

Seravezza, presentazione del libro “Inedita resistenza”, la lotta partigiana mai raccontata

I “Ladri di Carrozzelle” si esibiranno in concerto per UILDM e il diritto al gioco venerdì 24 settembre