Una gradita sorpresa per il pubblico di “Pietrasanta in Concerto”, per gli appassionati di musica e non solo. Un concerto fuori dal canonico periodo festivaliero, ad ingresso gratuito e sopratutto con uno dei più grandi violinisti di fama internazionale. E’ questo quello con cui Michael Guttman, direttore artistico di “Pietrasanta in Concerto”, ha voluto ancora una volta deliziare la Città di Pietrasanta, dopo i grandissimi successi del suo festival estivo.

Micheal Guttman

Per sabato 25 settembre, Michael Guttman ha infatti convocato al Teatro Comunale di Pietrasanta lo straordinario violinista Roby Lakatos, interprete impareggiabile della musica tzigana e che si esibirà insieme al suo ensemble e con la partecipazione straordinaria dello stesso Guttman al violino.

Per Roby Lakatos è un ritorno a Pietrasanta, dopo che era già stato acclamato protagonista di un grande concerto alla Rocca nell’ambito dell’undicesima edizione del festival internazionale di musica nel 2017.

Lakatos è non solo un virtuoso incomparabile, ma anche un musicista di eccezionale versatilità stilistica. Egualmente a suo agio nei repertori classici, jazz o folk ungheresi, Lakatos rappresenta quel genere di musicista completo, rarissimo ai giorni nostri, la cui forza interpretativa deriva in primo luogo dalla sua fervida attività di improvvisatore e compositore.

Lakatos – spiega Michael Guttman – riceverà il giorno prima del concerto il prestigioso Cremona Musica Award ed è per questo che ho voluto cogliere l’occasione della sua presenza in Italia per riportarlo anche a Pietrasanta. Sono contento di aver trovato subito la disponibilità del Sindaco Alberto Stefano Giovannetti e del presidente della Fondazione Versiliana Alfredo Benedetti per ospitare questo concerto al Teatro Comunale di Pietrasanta. Inoltre, visto il periodo fuori dal contesto del nostro festival e visto che il concerto è gratuito, spero che sia un’occasione di avvicinare ancora di più i cittadini di Pietrasanta e chi non è mai stato al festival”.

Nato nel 1965 nella mitica famiglia di violinisti tzigani discendenti da Janos Bihari, “il Re dei violinisti tzigani”, Roby Lakatos è stato un bambino prodigio che a nove anni ha debuttato in pubblico come leader di un gruppo tzigano. Ha perfezionato il suo talento al Conservatorio di Budapest, dove nel 1984 ha vinto il primo premio come violinista classico.

Quando Roby Lakatos mescola la cosiddetta “musica classica” con la vitalità tzigana ne risulta una speciale alchimia che rivela le profonde radici culturali del popolo tzigano senza essere in nessun modo irrispettoso della grande tradizione classica. E così come Liszt, Brahms e altri autori hanno usato temi ungheresi e tzigani nelle loro composizioni, così oggi il pubblico avrà modo di confrontare il repertorio classico con la ricchissima tradizione culturale.

Il concerto, promosso dall’Associazione Musica Viva, dal Comune di Pietrasanta e dalla Fondazione Versiliana è a ingresso libero, ma è necessario prenotare chiamando il numero 0584 265733 oppure inviando una mail a [email protected] . Inizio del concerto: ore 21.30

(Visitato 70 volte, 1 visite oggi)

Pietrasanta, è morto Massimo Del Chiaro, grande artigiano al servizio degli artisti

Smarrito cane a Marina di Pietrasanta il giorno 2 settembre