Ieri, mercoledì 27 ottobre, abbiamo deciso di compiere un’azione simbolica di protesta in via Ponchielli a Viareggio. Come Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare con le mascherine di personaggi della Warner Bross Siamo andati ad appendere uno striscione con su scritto: “Le case vanno assegnate”. In via Ponchielli, infatti, da alcuni anni sono state terminate alcune abitazioni destinate all’emergenza abitativa ma non sono ancora state assegnate. Dopo una singolare assegnazione ad un consigliere comunale che poi ha rinunciato quelle case sono rimaste disabitate nonostante in città ci siano sempre più persone in emergenza abitativa. Il signor Del Ghingaro, invece, di occuparsi delle campagne elettorali in altre città farebbe bene a risolvere l’emergenza abitativa nella nostra città, che purtroppo è destinata ad aumentare anche per la negligenza e gli errori di questa amministrazione.

L’azione è stata simbolica ma visto che c’è sempre più gente senza casa e sempre più case senza gente, non escludiamo azioni di ben altro genere. La lotta per il diritto all’abitare in questa città continua.

Così scrive Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare.

(Visitato 42 volte, 1 visite oggi)

Coronavirus, 192 nuovi casi, età media 42 anni. Sono quattro i decessi

Carnevale di Viareggio 2022, la festa dei Bozzetti: domenica 31 ottobre la presentazione