Mai più violenza sulle donne! L’Amministrazione comunale di Massarosa ha voluto celebrare il 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne con una serie di iniziative rivolte soprattutto alle nuove generazioni.

“È importante che le ragazze e i ragazzi sappiano, conoscano e prendano fin da subito le distanze da un modo sbagliato di “vedere” la donna – ha dichiarato la sindaca Simona Barsotti – da qui l’importante testimonianza nelle nostre scuole della signora Maria Grazia Forli madre di Vanessa Simonini vittima di femminicidio a Gallicano nel 2009 e a cui l’Amministrazione ha voluto dedicare l’intero programma di appuntamenti”.


Quattro le panchine rosse simbolo della lotta alla violenza di genere inaugurate ufficialmente in collaborazione con l’associazione Spazio Libero ed il sostegno di molti privati: alla scuola secondaria di primo grado di Massarosa, alla scuola secondaria di primo grado di Piano di Conca, alla Conad a Piano del Quercione e davanti al Municipio, mentre a Stiava grazie alla compagnia del ponte sono state rinnovate le due panchine rosse già presenti. 

“La panchina rossa non è un simbolo fine a se stesso – ha dichiarato l’Assessora Alberta Puccetti – ma un monito per tutte le persone donne e uomini che si trovano a passarvi o a sostarvi, un monito perché non ci siano mai più, mai più delle vittime di femminicidio.”

Alle iniziative hanno preso parte anche il vice-sindaco Damasco Rosi, la giunta al completo e il Presidente del Consiglio Comunale Riccardo Brocchini, oltre a molto consiglieri comunali.  

(Visitato 52 volte, 1 visite oggi)

Violenza sulle donne, Bergamini: “Italia in prima fila per tutela ma occorre fare di più”

Intimidazione nell’area sagre di Quiesa, la solidarietà del PRC di Massarosa