Una conferenza dell’artista Reza Olia sulla condizione della donna in Iran, suo Paese di origine, è in programma a Pietrasanta, in Sant’Agostino, giovedì 23 dicembre, alle ore 16, organizzata dall’Anpi, sezione “Gino Lombardi” Versilia, e dalla Associazione Culturale “Rolando Cecchi Pandolfini”. Oltre al relatore sono previsti gli interventi dei presidenti delle due associazioni, Giovanni Cipollini e Fabio Simonini. Condurrà il giornalista Giuliano Rebechi. La conferenza sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook, Anpi sezione “Gino Lombardi” Versilia.

L’iniziativa avviene nel giorno dell’ottantaduesimo compleanno di Olia, scultore legato da oltre cinquant’anni a Pietrasanta e alla Versilia, in particolare agli artigiani del marmo e del bronzo. Nell’occasione l’Anpi consegnerà a Olia una pergamena per i suoi meriti nel campo antifascista e per l’impegno portato avanti per l’affermazione dei valori della libertà e della democrazia nel mondo. Olia è un autorevole membro del Consiglio della Resistenza Iraniana in esilio.

Una piccola mostra dell’artista sarà allestita al Cro Arci di Porta a Lucca in via Garibaldi a Pietrasanta dove sarà inaugurata alle ore 13.

In mattinata l’ospite si recherà a Sant’Anna di Stazzema, al Monumento ai Martiri dell’eccidio nazifascista, per deporre un omaggio floreale. Lì incontrerà le autorità locali e rappresentanti dell’Associazione Martiri di Sant’Anna.

“E’ un onore poter condividere con Olia questo giorno” hanno detto Cipollini e Simonini. “Reza combatte da una vita per vedere l’Iran finalmente libero e con un governo democratico. Un Paese, come altri ad esso vicini, in cui le donne sono le prime vittime del regime”.

Tutte le iniziative si svolgeranno nel rispetto delle normative anti Covid-19.

(Visitato 63 volte, 1 visite oggi)

inaugurata “Ego” di Choi Yoon Sook, scultura rafforza legame tra Pietrasanta e Korea

Tre milioni di euro per i beni culturali della Lucchesia