Alle prime luci dell’alba, i Carabinieri della Stazione di Forte dei Marmi hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Lucca, che ha pienamente condiviso le risultanze investigative, nei confronti di due uomini, classe ’76 e classe ’64, entrambi residenti a Forte dei Marmi, ritenuti responsabili del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari dell’Arma hanno infatti accertato, a conclusione di una articolata attività investigativa, che i due uomini, nel periodo tra gennaio 2020 a ottobre 2021, a Forte dei Marmi hanno effettuato numerose cessioni di sostanza stupefacente del tipo cocaina a diversi acquirenti.
L’attività di indagine dei Carabinieri di Forte dei Marmi è stata avviata a seguito dei quotidiani servizi di controllo del territorio, nel corso dei quali i militari hanno notato nel parcheggio di uno stabilimento balneare un frequente via vai di persone che effettuavano solo brevi soste e, dopo aver parlato con il parcheggiatore presente, si riallontanavano.
I militari dell’Arma, insospettiti dai numerosi movimenti di persone, hanno dunque effettuato alcuni servizi di osservazione nei pressi del parcheggio dello stabilimento balneare.

Sulla base delle risultanze investigative fornite dai Carabinieri della Stazione di Forte dei Marmi, il Pubblico Ministero titolare dell’indagine ha avanzato richiesta di misura cautelare al G.I.P. del Tribunale di Lucca che, condividendo a pieno gli esiti, ha emesso il provvedimento cautelare nei confronti dei due soggetti.
Questa mattina, i militari dell’Arma hanno rintracciato i due soggetti presso le rispettive abitazioni e, in ottemperanza al provvedimento cautelare, li hanno condotti presso la Casa Circondariale di Massa.

(Visitato 262 volte, 1 visite oggi)

Arrestati gli autori di tre rapine di orologi di lusso in Versilia

Sindaco Forte dei Marmi: “Sono positivo al covid, sto bene perchè ho fatto 3 dosi di vaccino”