Non sarà dal vivo ma in streaming il tradizionale concerto di capodanno: a darne l’annuncio il sindaco Giorgio Del Ghingaro a margine di un video pubblicato sulla propria pagina Facebook, nel quale è tornato, dopo mesi, a snocciolare numeri e dati per fare il quadro della situazione pandemica di Viareggio e della Versilia. 

«Il contagio in questi ultimi giorni è aumentato in maniera esponenziale – ha detto il primo cittadino -: non potevamo rischiare di creare ulteriori occasioni di contatto. Ci tengo però a rassicurare tutti gli appassionati: il concerto si farà e chi vorrà godere della musica potrà farlo tranquillamente da casa collegandosi ai canali social del Comune o del Festival Puccini». 

Il sindaco è passato poi ad analizzare il tema dal punto di vista sanitario facendo un raffronto tra il 2020, quando tutta l’Italia era in zona rossa e Viareggio era in lockdown da un mese in più rispetto al resto del territorio, e il 2021. 

«Nel 2020 a Viareggio in questi giorni c’erano 330 positivi con un tasso di positività settimanale ogni 100mila abitanti pari a 133.89. Quest’anno ce ne sono 514 con un tasso pari a 425.88. In tutta la Versilia il dato ad oggi è di 1510 positivi con un tasso di 533.85. L’anno sorso, il 26 dicembre, avevamo 18 positivi quest’anno 66. Il 27 erano 3 e quest’anno 32. Numeri alti, dovuti probabilmente a molti fattori il primo dei quali sembra essere la nuova variante Omicron. Va poi sottolineato il forte aumento dei tamponi effettuati e, non ultimo, il 10% di popolazione viareggina che ancora non si vaccina». 

«Un fatto va però evidenziato – continua Del Ghingaro –  accanto all’esplosione dei positivi, si constata una minore gravità della malattia. L’anno scorso avevamo un problema enorme in ospedale con i letti pieni e le terapie intensive al limite. Quest’anno non sembra essere così, almeno per adesso. Ad oggi abbiamo 31 persone ricoverate, delle quali 4 in terapia intensive. Tra i ricoverati ci sono alcuni già vaccinati ma tutti con altre patologie: i 4 in terapia intensiva non sono vaccinati. Questo significa che il vaccino funziona e che protegge».

«Dobbiamo mantenere alta l’attenzione, osservare le varie prescrizioni, non fare assembramenti, e soprattutto vaccinarci. Chi non ha ancora fatto la terza dose la faccia quanto prima, e chi non è vaccinato si prenoti sul sito e vada a farlo. Ne va della vostra salute – conclude il sindaco -: fatelo del vostro interesse e per rispetto di tutta la comunità». 

(Visitato 164 volte, 1 visite oggi)

Perini Navi va a The Italian Sea Group per 80 milioni di euro

Sindaco Del Ghingaro: “Lockdown per i no-vax! Governo emani un provvedimento forte”