È morto all’età di 76 anni Emiliano Favilla, fondatore del comitato balneari ‘salvataggio imprese e turismo italiano’ della Versilia (Lucca), movimento che si batte contro la Bolkestein e le aste per gli stabilimenti balneari, oltre che ex assessore alla viabilità della Provincia di Lucca nella giunta guidata da Andrea Tagliasacchi. Pochi giorni fa Favilla, da anni gestore di uno stabilmento a Lido di Camaiore (Lucca) aveva partecipato all’evento per costruire un fronte comune contro la Bolkestein tra balneari, tassisti, ristoratori, ambulanti e baristi. Era stato per anni punto di riferimento della politica locale e non solo. La redazione si unisce al dolore della famiglia e dei suoi amici.

“Oggi scompare un grande combattente, sicuramente un avversario politico ma con ideali precisi e non in vendita”, afferma il Senatore di Forza Italia Massimo Mallegni a seguito della scomparsa di Emiliano Favilla, fondatore del Comitato “Salvataggio imprese e turismo e turismo italiano” della Versilia ed ex assessore alla viabilità della Provincia di Lucca.  “Abbiamo condiviso assieme la battaglia contro la Bolkestein – aggiunte Mallegni – che lui ha voluto affrontare fino all’ultimo giorno della sua vita. Sono molto addolorato della sua scomparsa, Emiliano era una persona per bene.  Porgo le mie condoglianze al figlio Andrea e a tutta la famiglia”.

“A nome della Federazione del Partito Comunista Italiano esprimo il dolore per la scomparsa di Emiliano Favilla. Sono innumerevoli le lotte e le attività che abbiamo condotto insieme come Partito ma anche a livello istituzionale. Con lui se ne va un punto di riferimento importate per la politica e la comunità. Condoglianze alla famiglia. Lo scrive Silvano Simonetti della segreteria federale del Pci in provincia di Lucca, commentando la morte di Emiliano Favilla, ex assessore della provincia di Lucca e leader del movimento contro la Bolkestein. Si associa alle condoglianze anche il gruppo della Lega del consiglio comunale di Viareggio (Lucca): ” Lo ricorderemo sempre come una persona schietta e diretta.  Un avversario capace, tenace, testardo, onesto, che ha sempre meritato rispetto da parte di noi suoi avversari. Perché ha sempre lottato e creduto per le battaglie che lo hanno visto in prima fila, perché non si è mai risparmiato per quelle lotte che lui ha sempre visto e giudicato giuste e meritevoli della sua fatica e del suo sudore. Un politico che andava fuori dagli schemi e che per questo ha sempre avuto la nostra stima da fronti opposti. Alla famiglia giunga il nostro abbraccio e il nostro cordoglio”.

Elisa Montemagni: Capogruppo in Consiglio regionale della Lega scrive: “Voglio esprimere le mie più sentite condoglianze alla famiglia di Emiliano Favilla, già ex Assessore provinciale ed apprezzato gestore di uno stabilimento balneare a Lido di Camaiore. Pur distante da noi politicamente, ci unisce, però, la comune battaglia contro l’iniqua Legge Bolkestein che punta a penalizzare tutto l’importante settore, di cui Favilla era uno degli esponenti più conosciuti. Una morte che sicuramente lascerà un grande vuoto tra i balneari che l’apprezzavano e lo stimavano per la passione con cui difendeva i diritti della categoria”.

(Visitato 3.843 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Slider

ultimo aggiornamento: 12-01-2022


Coronavirus, 16.290 nuovi casi, età media 37 anni. I decessi sono quindici

Rapine al bancomat, arrestati due giovani