Nel pomeriggio della giornata di giovedì 13 gennaio la Volante del Commissariato di Forte dei Marmi fermava due giovani in seguito alla richiesta di intervento per furto da parte di una signora residente a Querceta.
Nel rientrare a casa in auto, la signora notava due giovani uscire dal garage di pertinenza esclusiva del proprio condominio. Gli stessi, vistisi scoperti, cercavano di dileguarsi portando con loro una bicicletta da donna che la signora riconosceva come propria.

Intimati dalla stessa di fermarsi e riconsegnare il mezzo, ignoravano la richiesta dandosi alla fuga.
Gli operatori della Volante, intuendo che i due ragazzi, identificati in seguito come minorenni e residenti rispettivamente a Massa e Carrara, potessero essere scappati verso la Stazione ferroviaria, si portavano immediatamente in quel luogo dove venivano effettivamente rintracciati.
Infatti l’atteggiamento tenuto dagli stessi a seguito della richiesta di esibire i documenti, che lasciava trasparire un evidente stato di agitazione, le ragioni fornite sul perché si trovassero in quella zona nonché la corrispondenza con la descrizione fatta dalla vittima, inducevano gli Agenti della Polizia di Stato a ritenere i due giovani quali probabili autori del furto.
Gli stessi venivano quindi accompagnati presso il Commissariato di Forte dei Marmi, per l’identificazione, in quanto privi di documenti, e , dopo le procedure di rito, deferiti in stato di libertà alla Procura presso il Tribunale per i Minori di Firenze per furto aggravato ed affidati ai rispettivi genitori.
La bicicletta veniva riconsegnata immediatamente alla legittima proprietaria in sede di denuncia.

(Visitato 90 volte, 2 visite oggi)

Sindaco Forte dei Marmi: “Sono positivo al covid, sto bene perchè ho fatto 3 dosi di vaccino”