“È con grande stupore e amarezza che apprendiamo quanto accaduto durante il consiglio comunale di Massarosa del 31 gennaio scorso. Mentre era in corso la celebrazione per la Giornata della Memoria, la consigliera di Fratelli d’Italia Michela Dell’Innocenti si è rifiutata di leggere i nomi dei deportati dal campo di concentramento di Bagni di Lucca ad Auschwitz, come invece hanno fatto tutti gli altri consiglieri”.

Lo scrive in una nota Francesco Speroni, delegato per la Versilia storica dell’associazione Apuana Amici Italia-Israele.  La condivisione della Memoria – aggiunge – deve essere un valore che accomuna tutti gli italiani al di là delle appartenenze politiche. Auspichiamo pertanto che la consigliera Dell’Innocenti avverta l’urgenza di spiegare pubblicamente il suo comportamento e scusarsi con la collettività non solo di Massarosa”.

(Visitato 102 volte, 1 visite oggi)

Giorno della Memoria, sinistra comune chiede le dimissioni della consigliera Fdi

Pd Toscana: “Grave gesto della consigliera Fdi. Sua noncuranza è aggravante”