Dalla mezzanotte di venerdì Perini Navi è nelle mani di Giovanni Costantino, amministratore delegato di The Italian Sea Group, attraverso la società controllata al 100% New Sail. Poche ore di gestione che per il segretario della Uilm area nord Toscana, Giacomo Saisi, lasciano intravedere tanti segnali positivi: “Già dalla mattina di venerdì qualche lavoratore di Perini era rientrato al lavoro e questa di per sé è già una vittoria. Ci sono state date diverse garanzie a partire dal battente occupazionale: nessun lavoratore sarà licenziato e tutti saranno anzi reintegrati. Non solo. Per i cantieri di La Spezia e Viareggio potrebbero essere previste anche assunzioni perché ci sono imbarcazioni da completare e altri contratti che andranno in porto nella prossima settimana. Una situazione di crescita e sviluppo che lascia intravedere ottimi spiragli per l’azienda e i lavoratori”.

Difficile fare previsioni a lungo termine ma sul nuovo corso di Perini il sindacato si basa anche sull’esperienza di Nca dove Costantino è stato capace di realizzare un piccolo miracolo. “Se le aspettative sono quelle di The Italia Sea Group – prosegue Saisi – ci aspettiamo buoni risultati. Da quando ha rilevato Nca da 150 dipendenti è passato a oltre 400 quindi i segnali dati in questi anni sono importanti e speriamo che si ripeta anche con New Seal. E sotto il profilo economico e aziendale alla fine non mancano risultati pratici perché ci sono già due imbarcazioni da portare a termine al sito di La Spezia, un contratto da completare a Viareggio e uno che parte nei prossimi giorni sempre su Viareggio. Per ora – conclude il segretario Uil – non possiamo che dare una valutazione positiva a grandi linee sull’operazione portata avanti da Costantino”. 

(Visitato 59 volte, 1 visite oggi)

Siglato l’accordo tra sindacati e confindustria per i lavoratori del settore edile

Donato un saturimetro alla Misericordia di Torre del Lago