Dopo il congresso provinciale del 15 gennaio scorso che ha visto la proclamazione per acclamazione di Giordano Ballini segretario provinciale del partito di Calenda è partito ufficialmente il lavoro sui territori con la nomina del direttivo e della segreteria esecutiva per la provincia di Lucca.

Dopo la votazione da parte degli iscritti del direttivo formato da 30 persone è stata nominata la segreteria provinciale.

Oltre al Segretario provinciale Giordano Ballini, attualmente vice Sindaco del Comune di Villa Basilica la segreteria è composta da 14 persone oltre al segretario in rappresentanza di tutti i territori della provincia di Lucca.

Sono stati designati da Ballini due vicesegretari: Lara Baldacci (Barga) in rappresentanza della lucchesia, della media valle e della Garfagnana con delega all’organizzazione e Paolo Salvetti (Massarosa) al quale è stato assegnato il coordinamento della Versilia e la delega alla comunicazione.

Fanno parte della segreteria Samuele Pierantoni (Lucca), con delega agli Enti locali. Alessandro Remaschi al quale è stata assegnata la tesoreria; Pietro Paradossi Tognelli (Lucca) con il coordinamento degli Under 30.

A Piero Donati (Barga) è stato assegnato il coordinamento della Media Valle, ad Elisa Anelli (Villa Basilica), sindaco di Villa Basilica il coordinamento di Lucca e Piana e a Stefano Pioli (Pieve Fosciana) quello della Garfagnana.

Sono state assegnate alcune deleghe:
A Lucia Dianda (Lucca), coordinatrice del tavolo Sanità composto anche dal Dott. Pietro Bertolaccini (Massarosa) e da Piero Donati (Barga);
La delega alla scuola è stata assegnata ad Andrea Bonturi (Lucca), a Danila Aloisi (Massarosa) quella alla disabilità e consapevolezza sociale e a Raffaello Sodini (Capannori) quella ai trasporti pubblici.

Infine ad Alessio Lombardi (Pietrasanta), manager e già coordinatore dei tavoli tematici regionali il compito di organizzare il centro studi di Azione anche in Provincia di Lucca.

Azione comincia il suo cammino come partito – dichiara il neo segretario Ballini – ho cercato di creare un gruppo di lavoro di sicuro valore e che potesse rappresentare tutti i territori della nostra Provincia.
Il 2022 sarà l’anno del partito, molti gli attestati di apprezzamento da parte dei cittadini per un’iniziativa che si pone come obiettivo il superamento della sterile diatriba destra/sinistra attraverso la proposta.
Oggi tutti gli schieramenti cercano in ogni modo di parlare alla pancia della gente, noi al contrario crediamo che per far tornare i cittadini a credere nella politica come “arte” di governo dobbiamo agire con coerenza e pragmatismo.

(Visitato 112 volte, 1 visite oggi)

Covid: Toscana, calano i ricoveri, 30 i nuovi decessi

Coronavirus, 4.860 nuovi casi, età media 37 anni. I deceduti sono 26