Arriva dalla piattaforma www.thebigbreath.com il nuovo saturimetro con sonda pediatrica per la Misericordia di Torre del Lago Puccini.

Grazie alla partecipazione di donatori singoli e di realtà associative connesse al territorio, ma non solo, è stato possibile dotare la Misericordia di Torre del Lago di un nuovo saturimetro, dotato anche di sonda con sensore pediatrico.

“Salve a tutti, siamo volontari della Misericordia di Torre del Lago Puccini in provincia di Lucca; siamo una piccola associazione, ma molto attiva sul territorio. In questo periodo storico così particolare, abbiamo pensato di rivolgerci a The Big Breath perché  vorremmo tanto dotare il nostro mezzo di soccorso di un saturimetro adatto sia per adulti che per bambini. Questo strumento ci sarebbe di enorme aiuto per essere più efficaci nell’assistenza ai malati di Covid e di tutte le patologie con insufficienza respiratoria.” Questo l’appello lanciato dai volontari, che ha permesso di raccogliere rapidamente la somma necessaria per raggiungere l’obiettivo.

Apporto importante per chiudere il progetto è stata la partecipazione di NR di Nannini, azienda partner del sistema di aiuto di The Big Breath, che si è occupata di trovare il prodotto migliore per rispondere alla richiesta e lo ha prontamente fatto arrivare. “Con un piccolo gesto da parte di ognuno possiamo risolvere tante situazioni ed essere di aiuto su tutto il territorio” dichiara Roberto Landucci fondatore del sistema The Big Breath assieme a Rosetta Orsi, che aggiunge “Aiutiamo chi aiuta è uno dei nostri motti. In un periodo in cui siamo tutti un po’ più fragili, la solidarietà e l’altruismo rappresentano un elemento sempre più fondamentale della nostra società. Grazie di aver creduto nel nostro sistema di aiuto”.

Il Governatore Luca Simonetti a nome di tutta la Misericordia di Torre del lago Puccini, ringrazia di cuore tutti coloro che si sono adoperati per donare questa importante attrezzatura.

(Visitato 61 volte, 1 visite oggi)

In lettura i contatori Gaia a Viareggio, interessati 32 mila utenti

Balneari, la Regione chiama al tavolo sindaci e associazioni del settore