GAIA S.p.A. informa che a partire da lunedì 14 febbraio 2022 sono iniziate le letture dei contatori dell’acqua nel Comune di Viareggio (LU). Le letture termineranno il 14 aprile 2022. Gli utenti interessati sono oltre 32.500.

È utile sapere che i tecnici incaricati per la lettura dei contatori di GAIA sono dotati di tesserino di riconoscimento con fotografia e nome, ed in caso di assenza dell’utente, lasciano un avviso cartaceo. La lettura avviene tramite il sistema della fotolettura, ovvero lo scatto di fotografie digitali del quadrante del contatore e della relativa matricola identificativa, con data e ora del rilievo e relative coordinate geografiche. Il sistema di fotolettura consente di arginare anche la minima percentuale di errori presenti nelle letture, nonché di documentare ed archiviare agevolmente i consumi dell’utente.

Da regolamento, il Gestore è tenuto a effettuare due giri di letture all’anno. L’utente può comunque effettuare in autonomia la lettura del contatore chiamando gratuitamente il numero 800-004200 e indicando i dati. In alternativa è possibile fare l’autolettura via sms, inviando un messaggio al numero 3385009884 nel formato “codice lettura telefonico-spazio-lettura” (costo sms a seconda del proprio piano tariffario. Il codice di lettura telefonico di 16 cifre è riportato nella bolletta di GAIA, nella prima pagina). È possibile fare l’autolettura anche tramite l’APP, scaricabile da iOS e Android.

Nella prima pagina della bolletta è indicato il periodo migliore affinché l’autolettura sia valida fin dalla fatturazione successiva. L’autolettura consente di evitare l’addebito in bolletta di cifre in acconto, e di accorgersi per tempo di eventuali consumi anomali, ad esempio provocati da una perdita d’acqua occulta.

GAIA S.p.A. ricorda anche gli altri numeri verdi: 800-223377 per la Consulenza agli utenti e 800-234567 per emergenze e guasti.

(Visitato 173 volte, 1 visite oggi)

Perini Navi rinasce con New Sail. Regione: “Seguiremo ancora vicenda, ma vertenza è chiusa”

Donato un saturimetro alla Misericordia di Torre del Lago