“Negli ultimi due anni il viale dei Tigli, uno dei principali assi viari di collegamento tra Viareggio e Torre del Lago Puccini, è stato oggetto a numerosi provvedimenti di chiusura parziali e totali, dovuti quando ad eventi meteo, quando a questioni di pubblica incolumità, quando a scelte amministrative legate alla pedonalizzazione e alla necessità di evitare assembramenti. Una situazione che sta penalizzando oltremodo le attività presenti sul viale e, soprattutto, la Marina di Torre del Lago Puccini, resa ancor più isolata dal resto della costa” a ricordarlo sono i consiglieri comunali della Lega, Alberto Pardini e Walter Ferrari.


“I provvedimenti di emergenza, per loro natura, devono essere temporanei e circoscritti nel tempo, qui invece non si vede ancora un traguardo né si ha un’idea delle tempistiche necessarie ad una riapertura della strada, intanto arriva il Carnevale e molti locali che in passato hanno goduto del passaggio di tanti turisti diretti in passeggiata per le sfilate, soprattutto sulla Marina torrelaghese, rimarranno tagliati fuori, e la paura oggi è che si arrivi all’inizio della stagione ancora in queste condizioni – proseguono i due consiglieri – comprendiamo le necessità legate alla sicurezza, è chiaro, ma chiudere il viale dei Tigli significa anche aumentare il traffico veicolare su altre due arterie che in quanto a sicurezza presentano serie problematiche: la cosidetta via “del muro” e la via Aurelia. E’ una coperta corta, ce ne rendiamo conto, ma non si può pensare di tenere chiuso completamente per mesi un viale, che peraltro ha sempre presentato problematiche legate allo stato del patrimonio arboreo senza che questo ne comportasse una chiusura così prolungata”.


“Abbiamo raccolto numerose richieste da parte di operatori commerciali in tal senso, che peraltro già si trovano ad affrontare non solo gli strascichi delle restrizioni legate al Covid ma anche uno spaventoso rincaro di bollette e materie prime – concludono Pardini e Ferrari – chiediamo quindi, e lo abbiamo fatto anche tramite un apposito atto, che l’Amministrazione indichi tempistiche, modalità e volontà politiche legate alla riapertura del viale dei Tigli, e ci permettiamo di suggerire, vista la chiusura forzata, di approfittarne per mettere in sicurezza il manto stradale che già prima del covid presentava tratti decisamente sconnessi e pericolosi”.

(Visitato 72 volte, 1 visite oggi)

La consigliera Paci per vie legali contro Del Ghingaro

Se Del Ghingaro sostituirà Maineri si prenda la responsabilità della rottura col PD