Parte oggi presso l’ospedale Versilia, offerto dalla “Fondazione per il Tuo Cuore” e dalla Cardiologia dell’ospedale Versilia, diretta dal dottor Giancarlo Casolo, un progetto di prevenzione cardiovascolare rivolto alla Polizia di Stato della Versilia e dell’ambito della provincia di Lucca. L’iniziativa, nota come Banca del Cuore, in passato e periodicamente offerta a tutti, è oggi specificatamente indirizzata al personale della Questura di competenza territoriale.

L’adesione alla Banca del Cuore prevede un elettrocardiogramma refertato e validato, sempre disponibile e accessibile da internet attraverso una tessera personalizzata. Uno strumento utile e fondamentale ogni qual volta una esigenza di salute richieda un confronto, un consulto per capire come sta il nostro cuore e il nostro sistema circolatorio.

La prima a farsi fare l’elettrocardiogramma è stata proprio il Questore di Lucca, Alessandra Faranda Cordella, e nelle prossime settimane saranno tutti i circa 400 poliziotti in forza alla Questura di Lucca ad aderire all’iniziativa.

Presenti al momento del primo elettrocardiogramma anche Giacomo Corsini, direttore sanitario dell’ospedale Versilia, e la dottoressa Allegra Cammi, dirigente dell’Ufficio Sanitario della Questura di Lucca.

“L’iniziativa è promossa dalla “Fondazione per il tuo cuore” -spiega Casolo che ne è anche presidente regionale- ed è un progetto di prevenzione cardiovascolare nazionale che, oltre ad aver ricevuto il sostegno dell’Istituto superiore di sanità, è stato insignito della prestigiosa medaglia al merito per l’alto valore scientifico, assistenziale e sociale dalla Presidenza del Consiglio dei ministri. La strumentazione e materiali necessari sono stati forniti a titolo gratuito dalla Fondazione per il tuo cuore, mentre il personale della Cardiologia dell’ospedale Versilia si presterà volontariamente per effettuare gli elettrocardiogrammi. La Polizia di Stato sarà pertanto il nostro testimonial collettivo per sensibilizzare tutti i cittadini alla prevenzione cardiovascolare. Il progetto nazionale è sostenibile anche con la donazione del 5×1000”.

Periodicamente la Banca del Cuore è offerta a tutti i cittadini. Aderire è semplice e non costa niente. Basta consultare il sito www.bancadelcuore.it, cliccare sulla pagina dedicata al progetto, consultare l’elenco delle cardiologie che vi partecipano e prenotare l’elettrocardiogramma. L’esame sarà poi caricato in formato pdf sul sito della “Banca del cuore” e al cittadino sarà consegnata la tessera “Bancomheart” con cui accedere, in modo semplice e intuitivo, 24 ore su 24, da qualunque parte del mondo e ogni volta che occorre, all’elettrocardiogramma e ai dati clinici, per visionarli o scaricarli.

Come si legge sul sito, si tratta del “primo grande registro permanente nazionale di elettrocardiogrammi e dati sanitari di area cardiovascolare che, nel rispetto delle normative di tutela sulla privacy, e in particolare, di quelle attinenti alla crittografia dei dati personali, all’informativa al consenso e al trattamento degli stessi, ne prevede la custodia gratuita e prontamente disponibile, in una cassaforte virtuale che consente in qualsiasi momento, di leggerli o scaricarli”.

(Visitato 86 volte, 1 visite oggi)

Col furgone carico di esplosivi in una scarpata, due feriti

Uil: “Al 31 marzo scadono decine di contratti, sanità rischia il collasso: mancano infermieri e Oss”