Obiettivo raggiunto nel miglior modo possibile: la Raffaello Motto di Viareggio ottiene un superlativo secondo posto nella terza ed ultima prova della regular season della serie A1 di ginnastica ritmica disputata sabato a Napoli, qualificandosi – come seconda – per la Final Six che assegnerà lo scudetto, in programma sabato 30 aprile al PalaGhiaccio di Folgaria (e non più a Torino, come inizialmente previsto), in diretta su La7.

Al PalaVesuvio la società viareggina totalizza 114.350 punti, preceduta soltanto da Fabriano: 27.800 per Chiara Puosi al cerchio (terza di specialità), 31.450 per Sofia Sicignano alla palla (seconda), 27.500 per Juna Campomagnani alle clavette (quarta) e 27.600 per Linda Viani al nastro (terza). Gli ottimi piazzamenti nelle singole graduatorie confermano la grande regolarità della squadra diretta da Donatella Lazzeri e Francesca Cupisti.

La Motto termina la regular season con 230.300 punti – vengono considerati i punteggi tecnici delle migliori due prove su tre, in questo caso la prima e la terza, che si sono svolte a Cuneo e Napoli – dietro unicamente a Fabriano. Qualificate per la Final Six anche San Giorgio ‘79 Desio, Armonia d’Abruzzo, Udinese e Iris Giovinazzo: è con queste cinque società che la squadra capitanata da Chiara Vignolini si contenderà il titolo.

«Abbiamo centrato un risultato eccezionale, riuscendo a confermarci in tutte le gare con prestazioni di altissimo livello, i punteggi lo dimostrano: è stato un exploit. Siamo felici e al tempo stesso stimolate a fare il massimo possibile alla Final Six pur sapendo che non sarà facile. Considerato che abbiamo avuto a disposizione l’atleta straniera (la russa Dariia Sergaeva) solo in occasione della prima prova, è innegabile la crescita tecnica e caratteriale di un gruppo di ragazze unite, concentrate e abituate a lavorare con intensità e spirito di sacrificio. Quasi tutte sono state coinvolte nella regular season. Abbiamo cambiato spesso formazione ma i punteggi non ne hanno affatto risentito. Significa che il valore complessivo è elevato», analizza la direttrice tecnica della Motto Donatella Lazzeri.

(Visitato 54 volte, 1 visite oggi)

Esedra di via Vespucci diventerà area pedonale

Al Puccini Museum iniziative per il fine settimana