Forte dei Marmi è stato uno dei primi Comuni della Lucchesia che si sono attivati per supportare i profughi Ucraini in Italia e in particolare, come sottolinea il Sindaco per accogliere i bambini ucraini nelle scuole e facilitare il loro inserimento nella vita quotidiana in un Paese che non è il loro.

Proprio per agevolare al massimo il loro inserimento e permettere che la loro frequenza scolastica possa essere proficua il Comune ha predisposto fin dalle scorse settimane un apposito progetto dal titolo “La mia scuola è la tua scuola” che ha contribuito a finanziare, realizzato in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Forte dei Marmi e si è fatto promotore di una raccolta fondi attraverso un conto corrente dedicato presso il Gruppo Banco BPM.

A tale proposito il Sindaco di Forte dei Marmi è lieto di annunciare che proprio in questi giorni il progetto è stato oggetto di un importante finanziamento da parte della struttura alberghiera La Datcha, che già supporta la locale squadra di hockey e il Palazzetto dello Sport.

“La nostra donazione è volta supportare le famiglie dei rifugiati ucraini attraverso l’inserimento dei bambini nell’ambiente scolastico, l’acquisizione di materiali che possano facilitare il loro approccio col sistema scolastico italiano e al supporto nelle attività sportive per facilitare l’integrazione in un Paese straniero – commenta Roberta Buzzi, Amministratore Unico de La Datcha – Con questo gesto abbiamo voluto sottolineare il nostro impegno e quello della famiglia Tinkov nei confronti della pace e la nostra contrarietà ad una guerra inutile che non ha ragione di essere”.

Ricordiamo infine che per sostenere il progetto tutti i cittadini possono effettuare delle donazioni recandosi presso qualsiasi filiale del Gruppo Banco BPM oppure effettuare un bonifico da home banking con le seguenti coordinate: Nome beneficiario: Comune di Forte dei Marmi, Causale: Erogazione liberale – ‘Emergenza Ucraina’, IBAN: IT12B0503470150000000004078 .

(Visitato 848 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Slider

ultimo aggiornamento: 03-05-2022


Rivoluzione in centro: ecco come sarà il nuovo piazzale accanto alla chiesa di Sant’Ermete

Un centro di aggregazione dell’area dell’ex Macelli, la proposta della lista Noi del Forte