Querceta avrà il suo primo parco giochi inclusivo, ovvero capace di consentirne la piena fruizione anche a persone con disabilità. È quanto previsto dall’amministrazione comunale con l’approvazione del progetto di adeguamento dell’area verde Parco Pasolini, nella zona a monte della linea ferroviaria.

La giunta Alessandrini ha infatti approvato il progetto per la realizzazione di un parco giochi attrezzato a via Don Fascetti, per un impegno di spesa di 30.500 euro, metà dei quali da coprire attraverso un bando della Regione Toscana, mentre per l’altra metà a carico delle casse comunali.

L’area individuata è caratterizzata da ampi spazi verdi a prato con numerosi alberi, è sicura in quanto recintata e accessibile da cancelli ma attualmente non dispone di attrezzature giochi, rimosse nel tempo a causa del loro deterioramento.

“Si tratta del primo parco giochi di questo tipo nel nostro comune – spiega il sindaco Lorenzo Alessandrini – pensato proprio per garantirne la fruizione anche a bambini e persone con disabilità, attraverso specifiche dotazioni. Ma non solo, sarà un parco che crescerà di anno in anno, attraverso una progressiva implementazione di attrezzature e di giochi che lo renderanno un interessante spazio di aggregazione per il territorio”.

Proprio per garantire una adeguata accessibilità anche a persone con disabilità, l’intervento prevede la realizzazione di un percorso da pavimentarsi con una apposita gomma colata che garantisce ottime qualità antisdrucciolo e una superficie piana, tale da non presentare difformità insidiose per chi ha problemi di deambulazione.

Saranno quindi create due aree con l’installazione di giochi accessibili anche a bambini su sedie a rotelle o con difficoltà motorie.

Un parco dal basso costo di manutenzione, proprio per la tipologia dei materiali utilizzati, e in progressiva espansione, tanto che di anno in anno potrà essere implementato con l’inserimento di nuovi giochi, rendendosi uno spazio sempre più completo e inclusivo.

(Visitato 104 volte, 1 visite oggi)

Visita sensoriale a Palazzo Mediceo riservata a bambini dai 5 anni di età

Al via lunedì i lavori al tetto della Munari per risolvere i problemi di infiltrazioni