“Occorre essere sinceri. Comprendiamo che possa essere complicato seguire i vari passaggi di un giudizio penale così delicato, ma l’attacco che sta giungendo al Sindaco e all’amministrazione tutta sulla revoca della costituzione di parte civile è non solo spiacevole ma del tutto immotivato” – Fanno sapere in una nota La Giunta e i consiglieri di Maggioranza del comune di Viareggio.

“Ma davvero si può’ credere, pensare o peggio strumentalizzare una vicenda simile? Ci sono regole del processo penale che sono così’ e basta. La costituzione di parte civile ha tempi e modi per essere presentata e tempi e modi per essere ritirata. Se non fosse stata presentata la rinuncia alla costituzione di parte civile, il Comune sarebbe stato estromesso con aggravio per la collettività’, derivanti dal rischio della condanna alle spese. Non sono scelte arbitrarie o irrazionali. Sono percorsi giuridici del processo che nulla tolgono al senso di doveroso rispetto per quanto accaduto. Linciare, perché’ non ci viene in mente altro termine, sempre e comunque, un Sindaco e la sua amministrazione affermando, con livore, la sua responsabilità’ o peggio la sua ferma volontà’ di non rispettare il dolore e quanto accaduto, ci perdonerete, fornisce una pessima immagine di una Viareggio tutta unita attorno ai famigliari delle vittime, con l’affetto ed il rispetto che una tale vicenda impone. – Conclude la Giunta e i Consiglieri – Invitiamo tutti a moderare i termini. Non è offendendo con durezza chi amministra la Città’ che si porta rispetto alle sue vittime.

(Visitato 244 volte, 1 visite oggi)

Azienda Ultrafog srl alla ricerca di varie posizioni lavorative, sede Viareggio

 “Pescatori di Porte” la maratona d’artista che vede 17 street-artist lavorare in contemporanea