La comunità di Massarosa come sempre ha dato una grande risposta di solidarietà all’appello dell’Amministrazione Comunale e delle associazioni di volontariato per la raccolta di generi alimentari e beni di prima necessità da destinare alla città gemellata di Luzna in Polonia Sud Orientale che essendo a poco più di 100 km dal confine ucraino ha visto in queste settimane l’arrivo in massa di profughi dai luoghi del conflitto. Un camion carico di aiuti è partito alla volta di Cremona per unirsi ad altri beni raccolti dal Comune di Casalmaggiore e proseguire per la Polonia. 


“Un grazie speciale a tutti i nostri cittadini – ha commentato la sindaca Simona Barsotti – abbiamo raccolto la richiesta arrivata da Luzna e sono fiera della mia comunità che ha da sempre fatto della solidarietà un valore fondante.”


“Il contributo delle associazioni di volontariato e delle parrocchie del comune, ed anche di tante aziende e realtà private è stato fondamentale – commenta l’assessora al sociale e al volontariato Alberta Puccetti – le amministrazioni possono avere grandi idee e progetti ma senza l’opera del volontariato non realizzeremmo nemmeno la metà di quello che si pensa. Li ringrazio di cuore per aver in poco tempo raccolto tantissimi aiuti e dato un segno forte. Dovremo continuare su questa strada per far sentire al popolo ucraino e a chiunque si trova in difficoltà la nostra vicinanza”.

(Visitato 28 volte, 1 visite oggi)

Sicurezza: ladri a scuola mentre i ragazzi fanno lezione