“Voglio ringraziare Sergio Marrai per il suo intervento. Come sempre si dimostra persona attenta ai problemi del territorio e sensibile alle istanze della cittadinanza. Molte della cose che propone però, in realtà, le abbiamo già avviate in questi anni, e molte altre, e le sue parole su questo saranno di sicuro stimolo, abbiamo in mente di portarle a termine nel prossimo mandato amministrativo”.

Lo dice Bruno Murzi, sindaco di Forte dei Marmi e candidato sindaco della lista Noi del Forte per le prossime elezioni comunali, riprendendo un intervento pubblicato sulla stampa nei giorni scorsi con alcune osservazioni di Sergio Marrai, noto maestro di tennis e esperto nell’ambito del turismo. 

“In ambito turistico e culturale ad esempio – spiega Murzi – Forte dei Marmi ha già fatto passi da gigante, riuscendo ad essere inserito nel cartellone di eventi della Versilia. Il che garantisce di avere spettacoli di qualità sul nostro territorio, in sinergia con gli altri comuni a noi vicini. Una collaborazione che vede un rapporto stretto, in questo caso, tra Villa Bertelli, la Versiliana, il Festival Pucciniano e le stagioni teatrali del 7 comuni versiliesi. Finalmente abbiamo un cartellone unico per gli eventi della Versilia, novità di questi anni.  La cultura – dice Murzi – è un aspetto su cui molto abbiamo investito e molto vogliamo ancora investire, basti pensare alla nuova biblioteca che oggi rappresenta un punto di riferimento per tantissimi studenti e non solo. Possiamo migliorare? Certo, ed è per questo che nei prossimi anni voglio continuare a portare avanti il mandato da sindaco: tra i progetti che dobbiamo completare c’è quello della nuova scuola in via padre Ignazio da Carrara e, per restare al tema degli spettacoli di rilievo, l’ampliamento del giardino d’inverno di Villa Bertelli per poter ospitare eventi di richiamo nazionale anche fuori dalla stagione estiva”.

L’ambito turistico della Versilia, ad esempio, costituito nel dicembre del 2019, e operativo dal 2002, è un esempio di come la sinergia porti frutti tangibili. Sono già 5 le guide realizzate per tutta la Versilia, cartacee e online sul sito visitversilia. Una di carattere generale, organizzata per aree tematiche (spiaggia, montagna, food), le altre 4 specifiche (trekking, bike, mountain bike).

Sito e guida – spiega Murzi – sono una finestra turistica della Versilia, nata dall’ambito di cui Forte dei Marmi si vanta di essere capofila. I video, i social dedicati, assieme alle pubblicazioni, rappresentano un veicolo formidabile di promozione. Il prossimo obiettivo, da attuare in questi anni, è fare del territorio un ‘completo organico’ in modo che chi viene qui per il mare possa interagire con la cultura, il food, le colline. O chi viene per il bike possa scoprire la collina e le spiagge. Per questo stiamo già lavorando a creare pacchetti turistici dedicati al mondo delle due ruote, per portare turisti tra aprile e maggio e tra ottobre e novembre, con campagne mirate soprattutto all’Europa del Nord. E abbiamo già costituito un tavolo con i principali attori del bike (ad esempio alberghi, ristoranti, chi noleggia bici, le guide) per creare pacchetti completi e appetibili. Come Versilia siamo stati l’ultimo ambito turistico a sorgere in Toscana: ma siamo stati i primi a rispondere alla richiesta di interessamento ai bandi emanati dalla Regione. Senza ambito non avremmo potuto accedere ai finanziamenti dedicati al turismo, né avremmo potuto stringere relazioni così strette tra i principali attori per la promozione turistica come la regione Toscana, Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana. Inoltre il comune di Forte dei Marmi – aggiunge Murzi – ha preparato un protocollo d’intesa con la Federazione Italiana Sport Equestri che andrà a siglare un accordo pluriennale che prevede una tappa della manifestazione di Polo a Forte dei Marmi in periodo di bassa stagione, accordo già siglato con altre importanti località come Cortina e Arzachena”.

La politica di sinergia in ambito extra-comunale tra l’altro ha portato, e sta portando, anche tanti altri frutti, non solo in ambito culturale. “Tra le proposte di Marrai quella di una ciclopista tra Forte dei Marmi e il lago Massaciuccoli. Un primo passo lo abbiamo già fatto, siglando un accordo per una ciclo-pista immersa nella natura che da Montignoso passi per Forte dei Mari, Seravezza e Pietrasanta. Quel progetto nei prossimi 5 anni dovrà diventare realtà: questa sarà la base per un percorso ciclopedonale che potrà unire l’intera Versilia”. 

(Visitato 67 volte, 1 visite oggi)

“E SE DOMANI…” serata in Capannina con Bruno Murzi e 4 architetti

Villa Bertelli, seimila presenze alla mostra Andy Warhol e la New Pop