Seimila presenze per Andy Warhol e la New Pop, la mostra a Villa Bertelli, curata dalla Fondazione Mazzoleni, che ha lasciato Forte dei Marmi il 29 maggio, dopo quattro mesi di esposizione.

A questi importanti numeri, vanno aggiunte 23 classi di scuole, fra le quali tre licei, numerose scuole primarie e secondarie di primo grado, non solo del territorio versiliese, per un totale di oltre 600 allievi, egregiamente guidati da Gionata Simoni nel corso di visite programmate in gruppi alla scoperta dell’arte di Warhol e della New Pop. Fra gli ultimi incontri con i giovanissimi allievi, il liceo artistico di Pietrasanta e lo scientifico di Forte dei Marmi dopo quelli di Biella e Ravenna. 

Al termine di questa produttiva e soddisfacente esperienza, presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci ringrazia la curatrice e presidente della Fondazione Mazzoleni Simona Occioni, coadiuvata da Alessandra Mazzoleni, Events Manager della stessa Fondazione artistica, che ha seguito tutta la parte logistica, organizzativa e promozionale.  Le sale della Villa insieme ai i capolavori di Andy Warhol, hanno reso omaggio all’intero movimento pop art, affiancando al Maestro per eccellenza, anche alcuni artisti apprezzati come Gomor, Save The Musk, De La Vega, Giuliano Grittini, Mart Signed, Notturno Studio e Luciano Mancuso. Un’iniziativa voluta dalla Fondazione Mazzoleni, impegnata, come ha sottolineato la curatrice, nella promozione delle giovani promesse del panorama artistico nazionale.

(Visitato 40 volte, 1 visite oggi)

Turismo: Murzi, ecco Forte di Marmi di oggi e di domani

Esposizione d’arte contemporanea a Camaiore, dal dolore del Covid all’orrore della guerra