Definito il tema dell’edizione 2022: la nuove fragilità

Il comune di Camaiore e Teseo confermano il protocollo di intesa: il Forum internazionale della Formazione si terrà anche nei prossimi anni sul territorio di Camaiore. La convenzione è stata presentata questa mattina in conferenza stampa in municipio, allo scadere della convenzione precedente, valida dal 2018 al 2021. Il nuovo accordo prevede quindi che Camaiore ospiti il Forum dal 2022 al 2024. Si torna alle origini per la location: la manifestazione sarà di nuovo ospitata al teatro dell’Olivo a Camaiore 

“Siamo particolarmente orgogliosi – ha detto l’assessore al turismo, Gabriele Baldaccini – del rinnovo della convenzione per quello che è uno degli eventi più importanti del nostro territorio. Un evento di qualità culturale alta e estremamente seguito. Un forum che tratta sempre temi di attualità molto caldi. Quest’anno salutiamo anche il ritorno al teatro dell’Olivo, dopo un’anno a Lido di Camaiore. Un passo importante per dare una funzione sociale sempre più definita al nostro teatro. Ho voluto a tutti i costi rinnovare la convenzione: non ho avuto il piacere di seguire il forum nei primi anni, ma me ne sono innamorato subito. Non credo che qui Versilia e in provincia di Lucca si abbia la possibilità di vivere un’esperienza come quella del forum: è un elemento che mi ha fatto subito capire l’importanza di questa manifestazione. Anche per qussto, prima della fine del mandato, ho voluto rinnovare l’impegno da parte del comune e siglare il protocollo intesa. 

La stessa Sonia Ceramicola, amministratore della Teseo, si è detta “contenta per il rinnovo per un altro triennio e del ritorno a teatro. Il nostro forum – ha aggiunto – si distingue anche per la grande empatia tra gli ospiti e chi partecipa, che valorizza i contenuti e la partecipazioni stessa. Il forum nasce per la condivisione di contenuti: abbiamo autorevoli personalità che parlano e tengono lezioni, ma un’interazione continua col pubblico che ci permette di riflettere e approfondire sul tema scelto. E’ insomma una occasione per tutti quelli che ritengono importante un momento di riflessione su temi che interessano la vita quotidiana e il nostro essere” 

Quella in programa il 22 e 23 ottobre sarà la QUINTA edizione del Forum Internazionale della Formazione. Tema guida di quest’anno sarà “LE NUOVE FRAGILITA” approfondito in 3 percorsi, ciascuno dei quali orientato ad affrontare la tematica proposta con differenti prospettive:

Percorso Rosso: VISSUTI, EMOZIONI, RELAZIONI  

Percorso Azzurro: IL VALORE DELL’ERRORE  

Percorso Verde: IDENTITÀ E DIFFERENZE  

Per l’edizione 2022 torneranno anche i laboratori sia per adulti che per bambini, dopo lo stop importo a quessta attività dalla pandemia. Tra i nomi già confermati Chiara Saraceno, sociologa e filosofa di fama mondiale, e David Lazzari, presidente nazionale dell’Ordine degli Psicologi.


Siamo partiti da un macrotema – ha detto il direttore scientifico, Alessandro Mariani, professore dell’Università di Firenze – che ci è servito da cornice scientifica. Non a caso ci siamo sempre avvalsi di una serie di competenze e conoscenze scientifiche, guardando a una ibridazione e ad una contaminazione tra le diverse discipline. Il tema delle nuove fragilità sarà individuato attraverso tre prospettive. La prima esistenziale-personale, ossia una fragilità comune che la pandemia ha messo in evidenza, quindi una caratteristica dell’essere umano. La seconda prospettiva sarà di carattere politico e internazionale, globale. Si pensi al tema della guerra e delle guerre in corso, fino ad arrivare alla fragilità dello stesso dispositivo della democrazia, che ha messo in evidenza la necessità di essere ripensata e coltivata. La terza prospettiva è quella della fragilità sociale e culturale, anche dal punto di vista economico, pensando a tutta una serie di emergenze, come il lavoro (dei giovani in particolare) o la migrazione”.

Eccetto alcuni nomi il parter dei relatori non è stato svelato. “Sarà di carattere nazionale e internazionale”, ha annunciato Sonia Ceramicola. Nelle precedenti edizioni, tra gli altri, hanno partecipato personaggi come Dacia Maraini, Gad Lerner, Philippe Daverio, Umberto Galimberti, Stefano Masssini, Patrizio Roversi e Beppe Severgnini.

(Visitato 54 volte, 1 visite oggi)

Al Birrificio del forte la nuova birra per l’estate, la Sangorache

Laboratori sui segreti della pittura en plein air, sabato pomeriggio a Palazzo Mediceo