Dieci concerti dall’11 giugno al 10 settembre, la musica classica e gli studenti degli istituti superiori musicali e dei conservatori della Toscana come protagonisti, Villa Argentina a Viareggio sede delle esibizioni dei giovani talenti del nostro territorio.

Lo storico edificio Liberty, di proprietà della Provincia, riapre le porte alla musica classica nei sabato pomeriggio estivi con un’iniziativa – intitolata “Musica in Villa“ – che intreccia la freschezza dei giovani talenti della musica alla storia di una bellissima dimora di proprietà pubblica.

L’iniziativa è promossa dalla Provincia e dall’Istituto musicale “L. Boccherini” di Lucca, che già lo scorso anno aveva collaborato per i momenti musicali abbinati alle visite guidate, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Quest’anno il conservatorio lucchese è capofila di un progetto che coinvolge tutti i conservatori della Toscana: il “Mascagni” di Livorno, il “Cherubini” di Firenze e il “Franci” di Siena, che collaborano alternandosi di sabato in sabato.

Il programma.

I concerti si tengono alle 18; a seguire è prevista una visita guidata alla Villa. La rassegna si apre sabato 11 giugno con gli studenti dell’Istituto musicale Franci che eseguiranno musiche di Smetana con il Trio in sol minore per pianoforte e archi op 15.

Il 18 giugno sarà la volta del duo chitarristico formato da Iacopo Figini e Alessandro Dominguez che si cimenteranno con musiche di Satie, Mertz, Ravel e Debussy. Gli allievi dell’istituto musicale Mascagni di Livorno, invece, suoneranno nell’appuntamento di sabato 25 giugno; un trio formato da pianoforte, flauto e clarinetto con pagine di Camille Saint-Saëns e Filippo Bruno.

Sabato 2 luglio torneranno gli allievi del conservatorio Boccherini di Lucca per un recital pianistico che vedrà Chiara Battiato interpretare musiche di Debussy e Grieg. Un trio di allievi del Mascagni di Livorno sarà protagonista del pomeriggio di sabato 9 luglio con musiche di Turina e Clara Schumann; mentre il sabato successivo (16 luglio) un altro trio, questa volta di studenti del conservatorio Cherubini di Firenze, interpreterà pagine di Rimskij-Korsakov e Beethoven. Il 23 luglio spazio agli allievi dell’Istituto Franci di Siena con un duo pianoforte e violino dedicato alle musiche di César Franck. Sabato 30 luglio tornano a Villa Argentina gli studenti del Boccherini di Lucca: un duo chitarra e flauto con musiche di Piazzolla e Castelnuovo-Tedesco.

Sarà completamente dedicato alla fisarmonica, invece, il pomeriggio di sabato 3 settembre con Davide Iadicicco allievo del Conservatorio Cherubini di Firenze che proporrà un programma molto vario con musiche di Bach e Sciarrino, Olczak, Rameau e Scarlatti. L’ultimo concerto si terrà sabato 10 settembre con il recital pianistico di Benedetta Morelli del Boccherini di Lucca dedicato alla letteratura pianistica spagnola (Albéniz e Granados).

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito fino al raggiungimento della capienza massima della sala. L’accesso è consentito nel rispetto delle vigenti normative in materia di contrasto alla diffusione del Covid-19.

È consigliata la prenotazione: tel. 0584-1647600 (dal martedì al sabato 9:30-13:30 e anche mercoledì e venerdì 14:30–18:30); e-mail [email protected] 

(Visitato 149 volte, 1 visite oggi)

“Volare dentro cieli stellati”, Il primo libro di Silvia Vangioni: una storia di vita vera e di lotta contro la malattia

A Pietrasanta un convegno sulla risorsa-ambiente