“Fratelli d’Italia chiede di stralciare la Bolkestein dal Ddl Concorrenza. Le direttive europee, troppo spesso, aggrediscono alcune economie più di altre e quella che riguarda anche i balneari ne è la dimostrazione.

Lo dicono il Capogruppo FDI in Commissione Turismo, Attività produttive e Commercio Riccardo Zucconi e il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera Lollobrigida incontrando cittadini e militanti e una rappresentanza dei balneari a Lido di Camaiore, insieme al consigliere regionale Vittorio Fantozzi e al coordinatore FDI Toscana, Fabrizio Rossi.

L’offerta turistica italiana è di qualità e questo grazie alla capacità di uomini e donne di aver innaffiato con il loro sudore le spiagge, trasformandole in luoghi affascinanti e accoglienti. Questo comparto rappresenta l’ossatura del turismo balneare, vedere il governo non difendere questo settore da un’aggressione che porterà all’esproprio di 30mila aziende è inaccettabile. Questo modello economico che vuole imporre l’Ue rischia di desertificare il tessuto produttivo. In Parlamento la nostra posizione sarà rigida: non cercheremo mediazioni e non ci accontenteremo di rinvii, non accetteremo che i balneari vengano dipinti come una categoria di criminali. – continuano – Mandare a gara oggi le concessioni significa aprire le porte alle grandi multinazionali, con il rischio di infiltrazioni criminali, mettendo allo stesso tempo in ginocchio migliaia di famiglie italiane”. 

(Visitato 85 volte, 1 visite oggi)

Articolo Uno e Sinistra Italiana per Camaiore a Sinistra con Pieroni e Baldaccini

Camaiore, ombrellone sociale 2022