Presentata alla stampa la sesta edizione di DAP Festival 2022 che va in scena a Pietrasanta dal 26 giugno al 9 luglio. Dodici spettacoli e una dozzina di eventi estemporanei di danza, avranno luogo en plein air, sul sagrato del Duomo di San Martino, sul pontile di Marina di Pietrasanta e tra vie e piazze della città. Coreografi, compagnie e danzatori di fama internazionale si alterneranno per mostrare il loro talento sul palcoscenico del Chiostro di Sant’Agostino.

La manifestazione ha il Patrocinio del Comune di Pietrasanta, della Regione Toscana, del MiC (Ministero della Cultura) ed è sotto l’egida dell’Ambasciata di Danimarca, dell’Ambasciata di Israele e per il Gran Galà finale dell’Ambasciata del Giappone.

L’attuale edizione segna una straordinaria collaborazione con il Maestro Kan Yasuda, la sua opera “UNCONSCIOUS”, realizzata dallo Studio Giorgio Angeli, sarà la scenografia del Gran Galà del 9 luglio al Teatro della Versiliana.

Adria Ferrali, allieva di Martha Graham e talentuosa coreografa e insegnante, è l’ideatrice del DAP Festival con Sebastian Kloborg, coreografo e danzatore del Teatro Reale Danese. “Il Festival facilita la sperimentazione e la ricerca coreografica valorizzando lo sviluppo di una produzione che si affianca ai più famosi maestri della scultura mondiale  spiega la Ferrali – questo garantisce la stabilizzazione di uno spazio culturale invitante per coreografi e danzatori di tutto il mondo. L’obiettivo è di rafforzare la costituzione di una comunità multiculturale di professionisti della danza che si identifichi con la Versilia, la città di Pietrasanta, i suoi spazi artistici e teatrali. Fra gli obiettivi, quello di continuare a incentivare, attraverso il consolidamento degli stili della danza contemporanea, la sensibilità estetica e la partecipazione emotiva dei pubblici”.

Sei stagioni nelle quali Pietrasanta ha unito la danza alle arti visive, divenendo spazio ideale per le performance di danza moderna. Per affiancare le grandi star della danza e del teatro e raccontare insieme il ritmo del respiro, dei pensieri e delle emozioni in arte è stato scelto Yinon Gal-On.

Raffinatissimo interprete della fine art, sensazioni palpabili permeate di suggestiva bellezza, che si intersecano nella mostra e nelle performance di danza e teatro per culminare, insieme, nel grande opening del 2 luglio, che vedrà la piccola Atene toscana trasformarsi in un grande teatro in movimento con gli spettacoli: alle 20:00 della Compasión Dance – Västerås Kultureskola la cui coreografia prende il titolo di Respiri; alle 21:30 con lo spettacolo Evolve di Shahar Binyamini nel chiostro di Sant’Agostino; alle 22:30 inizia la kermesse EVOLVING CITY con Monia.

Baldi Galleni della Animo Pole Dance e danze aeree, alle 23:00 sarà la volta della Saltmarsh Dance Florida USA la cui performance, sul sagrato del Duomo di San Martino, sarà accompagnata dalle proiezioni laser delle opere della mostra RIFLESSI di Yinon Gal-On. Danza, teatro e arte costituiranno una vera e propria invasione ed esplosione di bellezza dedicata alla città che sarà attraversata a ritmo di danza dai corpi di ballo fino a Piazza Carducci per ammirare le esibizioni degli atleti di Pole Dance Versilia su una piramide aerea, mentre il grande finale si terrà nella spettacolare Piazza del Duomo di Pietrasanta: suggestivo e ammaliante palcoscenico che la città affida con grande generosità alle arti e agli artisti.

In calendario, oltre a spettacoli e masterclasses, quindici “invasioni” nel territorio: eventi estemporanei, danze perturbanti e invasive negli angoli più suggestivi di Pietrasanta, dove le sperimentazioni coreografiche andranno ad affiancarsi alle opere dei più famosi maestri della scultura mondiale, dislocate per la città.

La partenza del DAP Festival è per lunedì 27 giugno, ore 20.45, in piazza Duomo a Pietrasanta con “West Side Story” su coreografie di Francesco Curci e con i giovani danzatori del Cannes Jeune Ballet Rosella Hightower; a seguire, nel Teatro della Versiliana e nel Chiostro di Sant’Agostino a Pietrasanta si esibiranno dodici compagnie di danza contemporanea, con ballerini provenienti dall’Europa e da tutto il mondo, e in particolare da: Danimarca, Norvegia, Francia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, India, Israele, Giappone. Tra le compagnie più acclamate al mondo Pietrasanta ospiterà: MM Contemporary Dance Company, Spellbound Contemporary Ballet, La Veronal, Shahar Binyamini, Saltmarsh Dance, Subjazz, Equilibrio Dinamico Dance Company.

Le vere star del Festival sono Maria Kochetkova, Osiel Gouneo, la danzatrice contemporanea PeiJu Chien-Pott, il coreografo del Royal Danish Ballet Sebastian Kloborg e Adria Ferrali, protagonista anch’essa del suo Festival che la vede in doppia veste di coreografa e Direttore Artistico.

Il DAP Festival vuole essere anche un momento di formazione e di crescita per i giovani, il palco del Grande Teatro della Versiliana, sarà sede del DAP College in cui alcuni fra i più accreditati insegnanti di danza classica e contemporanea, quotidianamente insegneranno lezioni ai giovani stagisti giunti appositamente in Toscana anche da oltre oceano.

Maggiori informazioni: www.dapfestival.com

(Visitato 115 volte, 1 visite oggi)