Seravezza Blues Festival non è solo musica ma anche solidarietà, grazie all’impegno a favore delle famiglie colpite dall’incendio che ha devastato il territorio versiliese. L’associazione culturale Alexandre Mattei, promotrice dell’attesissimo festival, assieme a Comune di Seravezza e Fondazione Terre Medicee, hanno deciso di sostenere le popolazioni colpite, approfittando del seguitissimo Festival – in corso sino a domenica nell’area medicea di Seravezza – per veicolare un messaggio di solidarietà. “Dinanzi al dramma vissuto nelle aree colpite dal vasto incendio – commenta Davide Monaco, direttore generale della Fondazione Festival Terre Medicee – ci siamo interrogati con il sindaco Lorenzo Alessandrini e gli organizzatori dell’evento, se fosse il caso di sospendere la manifestazione. Abbiamo poi pensato che proprio questo Festival, così seguito, poteva essere occasione per sensibilizzare sulla tutela ambientale e per raccogliere fondi da destinare alle famiglie coinvolte in questo disastro, dando così un concreto aiuto a quanti stanno vivendo un momento davvero difficile”.

Da qui la decisione degli organizzatori di destinare parte del ricavato alle famiglie colpite e di realizzare uno stand nell’area del Festival dove gli spettatori possono devolvere un’offerta. “Siamo da sempre vicini al territorio – sottolinea Luigi Grasso, coordinatore dell’organizzazione di Blues Festival – e ogni anno ci impegniamo per devolvere i proventi della manifestazione ad associazioni o famiglie in difficoltà. Oggi siamo vicini alla popolazione di Massarosa e dei Comuni coinvolti nell’incendio come da sempre lo siamo ai familiari delle vittime del disastro ferroviario di Viareggio del 29 giugno”.

(Visitato 101 volte, 1 visite oggi)

Altra notte fuori casa per gran parte degli evacuati. Incendio contenuto al 90%

Incendi, Giani: “Trovati gli inneschi sul rogo di Massarosa”