Aprono lunedì 3 ottobre le iscrizioni per partecipare alla quinta edizione del Forum Internazionale della Formazione, il 22 e 23 ottobre al teatro dell’Olivo di Camaiore, in provincia di Lucca.

Come sempre sarà possibile iscriversi, in maniera gratuita ma obbligatoria per i singoli seminari e/o laboratori, attraverso il sito internet forumform.it

Di fama nazionale e internazionale, come ogni anno, i relatori chiamati all’incontro e alla riflessione sui temi della formazione e della didattica, a partire dal tema chiave scelto per questa edizione, quello delle ‘nuove fragilità’.

Il tema generale sarà introdotto dal seminario di apertura e verrà approfondito in tre percorsi, ciascuno dei quali orientato ad affrontare la tematica proposta con differenti prospettive epistemologiche. 

Numerosi i prestigiosi relatori e ospiti che hanno confermato la loro presenza ai seminari di sabato 22 ottobre: la sociologa Chiara Saraceno, il presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi, David Lazzari, il giornalista Duilio Giammaria, la scrittrice (ordinaria di filosofia morale a Parigi) Michela Marzano. E ancora lo scrittore e insegnante Enrico GalianoJoseph LeDoux, neuroscienziato e direttore del Center for the Neuroscience of Fear and Anxiety di New York, il maestro buddista Venerabile Ghesce Tenzin Tenphel, maestro residente dell’Istituto Lama Tzong Khapa. 

Domenica 23 ottobre saranno invece protagonisti i laboratori dedicati agli adulti. Per i bambini, previsto nel pomeriggio di domenica, il laboratorio “Tutti in pista”, attività ludico-motoria di pattinaggio a rotelle a carattere inclusivo.

Il Forum Internazionale della Formazione, giunto alla sua quinta edizione, è organizzato da Teseo in collaborazione con il Comune di Camaiore e con importanti patrocini, tra cui quello dell’Università degli Studi di Firenze. Per informazioni Teseo: 0584/338275 mail   [email protected]

(Visitato 174 volte, 1 visite oggi)

Al Pisa book festival anche il libro della viareggina Veronica Gemignani

Quattro artisti viareggini protagonisti in ”Vivere Arte”, sabato alle 15 al Lucca Film Festival