Prende il via a Seravezzavenerdì 7 ottobre prossimo, alle ore 17, con l’inaugurazione dell’iniziativa, la undicesima edizione dell’evento Alfabeto Artigiano, la manifestazione che valorizza l’artigianato artistico del nostro territorio. 

Organizzato dalla Cna di Lucca, con la collaborazione della Fondazione Terre Medicee e dell’assessorato alla Cultura del Comune di Seravezza, l’evento si tiene al Palazzo Mediceo fino al 23 ottobre.

“Si tratta dell’undicesimo anno dell’iniziativa che fin dagli esordi compie, ad ogni edizione, una ricognizione dell’artigianato d’eccellenza in Versilia in un dialogo stretto con arte e design – spiega Sabrina Mattei, vice presidente di Cna Lucca e curatrice della manifestazione – Alfabeto Artigiano mette infatti a confronto la tradizione con le nuove frontiere della tecnologia nel campo del fatto a mano”.

Molte le novità e anche le conferme per la nuova edizione che quest’anno approfondisce il dialogo tra artigianato artistico, arte e design con il mondo della formazione. 

Agli studenti dell’indirizzo marmo dell’Isi Marconi di Seravezza che hanno già preso parte alla scorsa edizione, si aggiungono infatti quelli del Liceo Artistico “Stagio Stagi” di Pietrasanta, con un’installazione ispirata ai vari indirizzi presenti nella scuola d’arte.

“Siamo lieti di partecipare all’esposizione Alfabeto Artigiano – confermano al Liceo Stagi – un’importante manifestazione che unisce il mondo dell’alto artigianato con quello artistico. Una mostra che lega ancora una volta il nostro Liceo Artistico con il territorio della Versilia. Questa mostra è un’occasione per presentare un assaggio di quello che si produce nella nostra scuola e nei suoi indirizzi che danno l’opportunità di sperimentare il mondo del design del gioiello, la pittura, la scultura, la progettazione architettonica, la grafica in tutte le sue eccezioni e, nel futuro prossimo, anche la scenografia”.

“Alfabeto artigiano si è dimostrata una bellissima esperienza per gli studenti dell’ISI Marconi ed è andata oltre le nostre aspettative – commenta il dirigente scolastico Lorenzo Isoppo –, per questo partecipiamo anche quest’anno con rinnovato entusiasmo, rappresentando una preziosa occasione per mettere in mostra quanto i ragazzi sono capaci di realizzare durante il ricco percorso formativo del nostro istituto”. 

“La presenza delle scuole – dice Mattei – è a conferma del crescente radicamento dell’iniziativa sul territorio. E si tratta di un obiettivo condiviso dalla Cna di Lucca che punta a trasformare la mostra in un momento di interazione forte con il territorio e le sue scuole”.

A perfezionamento e chiusura della iniziativa, sabato 22 ottobre alle ore 17 è prevista la sfilata di moda “Heritage”, del designer lucchese Manù Perè

“Heritage collection è una collezione che si sviluppa intorno al patrimonio culturale che porto nel mio bagaglio personale – spiega lo stilista – Questa collezione include degli abiti che cercano di regalare delle esperienze uniche ed esclusive da collezionare e aggiungere alla ricchezza culturale di chi lo indossa. Una collezione che si sviluppa in un viaggio nel passato e presente. Un viaggio tra due mondi e due culture che si abbracciano insieme amalgamando le proprie storie e i vissuti. Una fusione che costituisce un unico modo di vivere e crea un’eredità patrimoniale unico nel suo genere”.

“Alfabeto artigiano rappresenta un’importante vetrina promozionale per il territorio, per gli artigiani-artisti locali e per gli studenti – commenta l’assessore alla cultura e alla scuola secondaria Vanessa Bertonelli – con la possibilità di farsi conoscere a un vasto pubblico e connettendo così il mondo della scuola con quello della produzione e dell’arte”. 

“Palazzo Mediceo ospita con soddisfazione la nuova edizione di questo affermato evento – sottolinea Davide Monaco, direttore generale della Fondazione Terre Medicee – che costituisce un momento importante per visitare le produzioni degli artigiani locali ma anche per riflettere sulle potenzialità del settore e sulla sua valorizzazione, anche ai fini di una approfondita conoscenza dell’identità territoriale della Versilia”.

Il territorio della Versilia Storica e della Lucchesia in generale si presenta come un territorio estremamente ricco di risorse: dal sistema versiliese del marmo alla grande tradizione manifatturiera, artigianale e industriale dalle attrazioni paesaggistiche e culturali al sistema del turismo e della ricettività.

“In molti casi però – continua Mattei – queste risorse non “dialogano” a sufficienza e per questo si ritiene opportuno realizzare delle iniziative di promozione territoriale, in cui un ruolo centrale viene svolto dalle produzioni artigianali, artistiche e tradizionali. L’obiettivo è di valorizzare le eccellenze che il territorio offre, con un rapporto tra le tradizioni produttive locali, le realtà storiche, culturali, ambientali del territorio e il sistema turistico e ricettivo”.

In questo contesto l’artigianato artistico e tradizionale si configura come componenti fondamentali dell’offerta turistica, come un vero e proprio “attrattore turistico”.

Nata come “Le Mani eccellenze della Versilia” per valorizzare l’artigianato artistico del marmo, negli anni questa importante iniziativa si è trasformata in una vera e propria mostra d’arte, una ricca ricognizione delle diverse espressioni artigiane che tiene conto della creatività espressa da questa terra.

Alfabeto Artigiano, che ospita 21 aziende (come le lettere dell’alfabeto, appunto) sarà aperto gratuitamente al pubblico il venerdì e il sabato dalle ore 15.30 alle ore 19 e la domenica con orario 10.30-12.30 15.30-19.30.

(Visitato 78 volte, 1 visite oggi)

A Camaiore torna la Festa PIC: tra fiera e cooking show

“Stati Uniti on the road con bimbe a bordo” di Serena Puosi, domani 6 ottobre presentazione del secondo libro a Villa Gori