Sarà inaugurato domenica mattina, alle ore 9.30 in piazza san Michele ad Azzano, il primo defibrillatore del progetto “Battiti di cuore – Seravezza comune cardioprotetto”.

Si tratta del primo dei dieci DAE che verranno installati sul territorio da qui al prossimo giugno. Come si sa, il defibrillatore è uno strumento indispensabile in caso di arresto cardiaco e averlo a disposizione nelle singole zone può rappresentare un importante ausilio in attesa dei soccorsi.

Un ragionamento che acquista ancor più forza nei paesi di montagna ed è proprio questa la considerazione che ha spinto l’assessore Stefano Pellegrini a partire proprio da Azzano, cui faranno seguito entro i prossimi due mesi anche Fabbiano, Minazzana, Cerreta Sant’Antonio e il primo nella piana che sarà sistemato a Querceta, grazie all’acquisto dello stesso da parte di Avis di base Querceta. Come di recente annunciato, seguiranno Giustagnana, Basati, Riomagno, Corvaia e Seravezza.

“Non posso che esprimere soddisfazione – spiega l’assessore Pellegrini – per il percorso compiuto in questi mesi con le associazioni del territorio. Si tratta di un progetto che parte dalle settimane immediatamente successive alla mia elezione, grazie anche allo stretto confronto con l’amico e consigliere pietrasantino Giacomo Vannucci. Da lì in poi è partito il progetto che ha visto e sta vedendo una stretta sinergia con le associazioni del territorio, assieme alle quali è stata redatta la mappatura. Una volta disposto il quadro generale e acquistati i primi DAE, siamo nella fase degli incontri per la definizione dei dettagli sull’installazione e attivazione, cui deve andare di pari passo la formazione per un corretto utilizzo di questi dispositivi”.

La Pubblica Assistenza di Azzano ha infatti già provveduto alla fase della formazione e quindi, con l’inaugurazione, questo primo DAE sarà a servizio della comunità.

Già organizzato dalla Pubblica assistenza locale il primo corso di formazione anche nel paese di Fabbiano che formerà all’utilizzo dodici persone, qui come negli altri corsi grazie a Misericordia, ANPAS e ODV Salvamento Versilia.

Una formazione che riguarderà anche gli agenti della Polizia Municipale dato che il DAE donato mesi fa dalla ditta Alfredo Salvatori di Querceta, sinora utilizzato per gli eventi svolti sul territorio, diverrà dotazione per la pattuglia della municipale.

Il progetto, da 40 mila euro complessivi, è finanziato con 20 mila euro già erogati (pari all’acquisto di cinque DAE), metà da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e l’altra metà dal Comune che a breve stanzierà altri 10 mila euro. La restante cifra sta vedendo la partecipazione di privati, come accaduto con la raccolta promossa dalla Pubblica Assistenza di Azzano.

Aziende e cittadini che vogliono contribuire, possono farlo con un versamento sul conto corrente n. IT20J0103070241000001124925, aperto dal Comune presso il Monte dei Paschi di Siena, con la causale Progetto battiti di cuore.

(Visitato 39 volte, 1 visite oggi)

Pomeriggi creativi a Palazzo Mediceo

Harry, Newt e gli animali bibliofantastici. A Palazzo Mediceo di Seravezza una giornata dedicata al mondo di Harry Potter