Due giornate dedicate a Pier Paolo Pasolini, grande regista ma anche poeta, romanziere, linguista, traduttore, saggista e pittore, per celebrare il centenario della sua nascita: martedì 25 e mercoledì 26 ottobre“Pietrasanta Cinema d’Autore” firmerà l’omaggio della “Piccola Atene” della Versilia a uno dei maggiori intellettuali italiani del Novecento con incontri, dibattiti e proiezioni.

La rassegna, promossa dal Comune e curata dal saggista Alfredo Rossi, con il patrocinio di Regione Toscana e Provincia di Lucca e il riconoscimento della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del Ministero della Cultura e del Centro-Studi Archivio Pasolini di Bologna, in collaborazione con Spazio Cinema Versilia, vuole approfondire la conoscenza del linguaggio cinematografico di Pasolini ma anche raccontare l’attento osservatore che fu dei cambiamenti della società italiana: “Un innovatore, nel suo lavoro di regista – ha commentato il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti – ma soprattutto un uomo dall’ineguagliabile versatilità culturale. Una vivacità che si sposa perfettamente con quella della nostra comunità, culla d’arte, di artisti e di grandi maestri artigiani”.

Saranno due i palcoscenici della rassegna: il Museo Virtuale della Scultura e dell’Architettura, per gli appuntamenti mattutini e il teatro-cinema comunale “Cesare Galeotti”. L’apertura sarà proprio al MuSAmartedì alle 9,30, con un incontro riservato alle scuole: gli studenti avranno, come interlocutore d’eccezione, il regista e autore David Grieco; al dibattito seguirà la proiezione del film “La Macchinazione” (2016), basato sulla vita di Pasolini interpretato, nell’occasione, da Massimo Ranieri. Altre due proiezioni saranno in programma, dal pomeriggio, al teatro “Galeotti”alle 18 “Uccellacci ed uccellini” (1966) e alle 21,15 “Accattone” (1961).

Mercoledì 26, al MuSAalle 9,30 una tavola rotonda, pensata per le scuole ma aperta a tutti gli interessati, che dibatterà sulla poliedricità culturale di Pier Paolo Pasolini e alla quale parteciperanno Roberto Chiesi, Piero Spila, David Grieco, con il saggista Alfredo Rossi nel ruolo di coordinatore dei lavori. Nel pomeriggiodalle 18, appuntamento ancora al teatro comunale per la proiezione di “Edipo re” (1967) e, alle 21,15, “Il Fiore delle Mille e una notte” (1974).

Le iniziative al MuSA saranno a ingresso libero. E’ invece previsto un biglietto (da acquistare direttamente al teatro) per le proiezioni pomeridiane e serali, che saranno introdotte da Alfredo Rossi, Roberto Chiesi, responsabile del Centro-Studi Archivio Pier Paolo Pasolini delle Cineteca di Bologna, dall’autore e critico Piero Spila, dal regista David Grieco e dalla professoressa Chiara Tognolotti del Dipartimento di Civiltà e forme del sapere dell’Università di Pisa.

Per informazioni: 0584 795226 / 500 o [email protected]

(Visitato 81 volte, 1 visite oggi)

Quinto Forum Internazionale della Formazione, oggi la presentazione in municipio a Camaiore dell’evento di sabato e domenica

Festa per gli orti didattici alla scuola “Ricci”