Natale di condivisione con le realtà territoriali e con sponsor interessati a sostenere gli eventi delle festività.

L’amministrazione comunale ha scelto, per il secondo anno, la strada del coinvolgimento di sponsor per garantire un sostegno alla programmazione natalizia. Se l’idea varata l’anno scorso aveva trovato un’incoraggiante risposta, quest’anno la situazione di crescente crisi spinge ancor più a fare gruppo per programmare un Natale che non faccia sentire troppo il peso della crisi.

Con questo obiettivo il Comune verifica la disponibilità, da parte di soggetti pubblici e privati, a finanziare o partecipare al sostegno degli eventi in via di definizione.

In altre parole, imprese, società, associazioni, enti, fondazioni, cooperative e consorzi possono avanzare il proprio interesse per divenire sponsor del prossimo calendario natalizio.

Gli sponsor, da parte loro, vedranno l’apposizione del proprio logo sul materiale informativo e promozionale del Comune, come manifesti, opuscoli, sito istituzionale e potranno inserire nel proprio materiale commerciale la dicitura “sponsor del Comune di Seravezza per le iniziative e gli eventi delle festività di Natale 2022”.

L’idea di aprire ad altri soggetti, come detto, è già stata sperimentata l’anno scorso con una buona risposta, tanto da ripeterla anche quest’anno con lo stesso obiettivo: produrre maggiori economie, migliorare i servizi e valorizzare il sistema commerciale comunale.

Quanti interessati possono prendere visione dell’avviso sul sito web del Comune (www.comune.seravezza.lucca.it), dove si trova la necessaria modulistica, e presentare domanda a mezzo posta elettronica certificata entro il prossimo 10 novembre, all’indirizzo [email protected].

Intanto la macchina comunale sta lavorando all’illuminazione natalizia e al calendario degli eventi. Il vice sindaco Adamo Bernardi, la consigliera comunale delegata al commercio Laura Lencioni e il membro di staff del sindaco Lorenzo Verona, sono impegnati con gli uffici SUAP, tecnico, associazionismo e turismo a disegnare il miglior Natale possibile.

L’attuale crisi ricade anche su questo piano, tanto da cercare di far quadrare il cerchio quanto agli impegni economici.

“Stiamo raccogliendo diversi preventivi per garantire l’illuminazione natalizia nei diversi paesi – commenta la consigliera Laura Lencioni – ed entro la fine del mese chiuderemo anche questo aspetto. Consapevoli delle difficoltà dei commercianti per l’incremento delle bollette energetiche, abbiamo deciso di non andare a bussare alle loro porte, fermo restando che se qualcuno può contribuire è ben accetto, in uno spirito di solidarietà tanto importante nelle situazioni di crisi. La nostra volontà sarebbe di illuminare ogni angolo del territorio ma bisogna essere realistici, l’attuale situazione economica obbliga alla massima prudenza, ciò nonostante faremo in modo che ogni paese possa vivere il clima natalizio”.

Ovviamente si tratterà di una illuminazione al LED, per contenere i costi, che farà da sfondo alle attività da inserire in un calendario che dovrà vedere la luce al più presto.

A questo proposito, dall’ufficio associazionismo è partita una lettera inviata a tutte le realtà del territorio, chiedendo di comunicare – entro il prossimo 27 ottobre – le iniziative che intendono organizzare nel periodo natalizio.

L’obiettivo è quello di giungere a un calendario unico, attraverso un coordinamento che ha già dato buoni risultati in estate, evitando sovrapposizioni tra gli eventi. Per un Natale che faccia riscoprire le tradizioni e il calore della vicinanza, magari con qualche luce in meno ma nello spirito dei valori della comunità.

(Visitato 46 volte, 1 visite oggi)

Harry, Newt e gli animali bibliofantastici. A Palazzo Mediceo di Seravezza una giornata dedicata al mondo di Harry Potter

Restauro di Palazzo Rossetti, lunedì saranno montati i ponteggi per il recupero del primo piano