La Giunta Comunale ha approvato il progetto esecutivo del recupero del sentiero che collega Pruno Retignano Levigliani, e a breve l’Ufficio procederà con l’affidamento dei lavori.

Questo progetto è finanziato dai fondi Europei del PSR. Si tratta di sentieri esistenti con percorso prevalentemente all’interno del bosco (CAI n. 122), che necessitano di interventi di miglioramento/ripristino quali realizzazione di piccole opere di ingegneria naturalistica (palizzate, scalini in legno e altro), rimodellamento e consolidamento di scarpate, ripristino di muretti a secco in pietra, ripristino/sistemazione del fondo del tracciato, realizzazione di staccionate e manutenzione del bosco. Si interviene sul sentiero che da Pruno giunge sul crinale in loc. Alla Ripa, corrispondente al percorso del CAI 122, della lunghezza di circa 2600 ml e sul sentiero che dalla loc. Pianello, nei pressi di Levigliani, raggiunge loc. Pierone, passando da una area attrezzata, con tavoli da picnic, con una lunghezza di 1200 ml circa. Il progetto prevede il rifacimento di porzioni di muro di contenimento franati a valle in località Culicchiaia, con relativo ripristino della pavimentazione, selciato in pietra, della porzione di sentiero interessato; si prevede di installare un tratto di staccionata in legno per garantire una maggiore sicurezza. Si prevede ancora il ripristino di alcuni tratti di muretti a secco collassati o in precarie condizioni di stabilità e la realizzazione di varie opere di regimazione superficiali (basto rovescio) in legno/pietra, scavo per il ripristino del fondo e la stabilizzazione delle scarpate, oltre la messa in sicurezza di un tratto di sentiero e dell’area picnicin località Pianello a Levigliani

“Il recupero dei sentieri è importante per il nostro territorio, per l’economia turistica”, commenta il Sindaco Maurizio Verona, “ e per le attività economiche come il nostro Ostello che collega l’attività dell’accoglienza con quella del trekking. Abbiamo sentieri favolosi nell’Alta Versilia che stanno sempre di più diventando un volano per  lo sviluppo economico e turistico. Questi sentieri attraversano paesaggi unici, alpeggi mozzafiato ed hanno la caratteristica di snodarsi lungo la mezzacosta e quindi, senza troppi dislivelli e quindi, facilmente accessibili e fruibili da tanti escursionisti a fronte di panorami di grande bellezza e ambientazioni che sono di grande impatto per chi li vede. Sono i vecchi sentieri di collegamento dei nostri borghi all’interno del SAV ( anello dei Sentieri Alta Versilia) che deve sempre più diventare un elemento di promozione del territorioanche con la sistemazione di alcune aree picnic che aiuteranno gli escursionisti a godersi la loro passeggiata”. 

(Visitato 211 volte, 1 visite oggi)

Pietrasanta, bambini protagonisti a “Il Comune diventa Elementare” 

Immaginando in musica, percorsi di musica schermica. Concerto con proiezioni al pianoforte a Villa Bertelli