Dopo la votazione a favore della federazione da parte di Azione il 19 novembre scorso e la ratifica
della stessa da parte di Italia Viva che avverrà il 4 dicembre a Milano, in Toscana il Terzo Polo si è già
messo al lavoro.
Sotto il cappello di RenewEurope – il raggruppamento che in Europa vede già i due partiti insieme –
alla presenza dell’Eurodeputato e coordinatore regionale di Italia Viva Nicola Danti, della
coordinatrice Alice Rossetti e del segretario regionale di Azione Marco Remaschi, si è tenuta a
Firenze la prima assemblea che vede i due partiti del terzo polo uniti in federazione.

Un incontro molto costruttivo e partecipato, ma soprattutto una riunione operativa che ha visto le 10
delegazioni provinciali toscane di entrambi i partiti formate dai segretari provinciali e da due delegati
(un uomo e un donna), discutere sulle prospettive e sui temi dell’agenda regionale. Presenti anche la
vicepresidente della Regione Toscana Stefania Saccardi, il vicepresidente del Consiglio Regionale
Stefano Scaramelli e i sindaci Triberti, Casini, Novoa e Remaschi.
Un terzo polo che ogni giorno sta diventando sempre più attrattivo, come novità e alternativa agli
schieramenti tradizionali.
Pragmatismo, competenza e un’idea di paese seria e concreta, sono le premesse per far appassionare
di nuovo i cittadini alla politica e alla cosa pubblica.

Si è parlato anche delle prossime elezioni a Pietrasanta

Dopo aver dibattuto e trovato un metodo di lavoro su una struttura coordinata per affrontare le
tematiche regionali, si è parlato di territori e delle prossime tornate elettorali a partire dalle
amministrative della prossima primavera, in vista delle quali Italia Viva e Azione rafforzeranno il loro
progetto, condividendo strategie, percorsi e proposte autonome e ambiziose.

Si voterà a Massa e a Pisa e in Versilia a Pietrasanta dove l’area moderata rappresentata dal Terzo Polo potrebbe essere la vera novità.

“Parole d’ordine quindi metodo, organizzazione e ovviamente la competenza e il pragmatismo che da
sempre ci contraddistinguono” hanno rimarcato in più occasioni Danti e Remaschi.
Nelle prossime settimane inizieranno a organizzarsi quindi dei coordinamenti tematici per iniziare a
elaborare proposte e idee condivise per la Toscana e tutti i territori.

(Visitato 79 volte, 1 visite oggi)

Droga, blitz a Viareggio, al setaccio piazze e locali

Prodotti di Natale non sicuri, sequestrati oltre 200mila articoli