Stretta del Comune di Forte dei Marmi sul conferimento improprio dei rifiuti nei cestini. Il sindaco Murzi annuncia: “Il decoro prima di tutto, inaspriremo le sanzioni per i trasgressori.”

Monitoraggi, rilevamenti e sanzioni a chi infrange le regole, a tutela di tutti coloro che, invece, le regole le rispettano. E’ quanto è emerso questa mattina dall’incontro che si è tenuto in Comune tra il sindaco Bruno Murzi insieme al consigliere all’Ambiente Enrico Ghiselli e di dirigenti Andrea D’Uva e Simone Pedonese, con il direttore di Ersu spa, Walter Bresciani Gatti.

“Il perdurare di una situazione inaccettabile di abbandono di rifiuti all’interno dei cestini getta carta – spiega il primo cittadino Murzi – soprattutto nelle aree del centro, ci porta a riconsiderare le azioni da intraprendere per interrompere questo cattiva abitudine che nell’ultimo periodo si è purtroppo intensificata a scapito del decoro urbano. Non solo, questo conferimento errato comporta un incremento dei costi per lo smaltimento dei rifiuti urbani indifferenziato con un aggravio economico che ricade su tutta la comunità.”

Nei prossimi giorni, in accordo con Ersu, personale dell’azienda provvederà a recapitare una informativa presso le utenze commerciali del Paese che ricorderà quelle che sono le buone pratiche di conferimento dei rifiuti differenziato.

“Un passaggio questo che dispiace dover rifare – spiega il sindaco – in quanto una corretta raccolta differenziata dovrebbe essere insita in ognuno di noi come segno di buona educazione e civiltà. In ogni caso dopo questa ulteriore campagna di informazione, procederemo, in collaborazione con la Polizia Municipale, a mettere in campo straordinari interventi di monitoraggio e successive sanzioni per i trasgressori delle regole. A questo proposito stiamo rivedendo l’ordinanza attualmente in vigore (numero 67 del 2021) per inasprire le sanzioni amministrative. ”

“Il nostro è un paese conosciuto in tutto il mondo – conclude il sindaco – anche per l’ambiente tutelato e curato che offre a chi arriva e vi soggiorna. E’ quindi impensabile minare con comportamenti incivili il nostro paesaggio da cartolina.”

(Visitato 150 volte, 1 visite oggi)

Interruzione idrica programmata in comunica di Forte dei Marmi mercoledì 8 febbraio

Ordine pubblico, il questore intima lo stop di 10 giorni alla Capannina