Cresce l’attesa per il gran finale della 94° edizione del Premio Letterario Viareggio-Rèpaci. Si comincia sabato 29 luglio alle 18.30 con il firmacopie con i finalisti dell’edizione 2023 presso la libreria Mondadori di Viareggio (viale Regina Margherita, 30).

Dalle 21.30 in Piazza MazziniDaniele Maffei condurrà “Aspettando il Premio”, una serata per conoscere gli autori entrati nelle terne e le loro opere.

L’evento si aprirà con la consegna a Stefano Massini del premio “Città di Viareggio” 2023 assegnato dal Comune di Viareggio, quale riconoscimento per la sua poliedrica attività letteraria, artistica e culturale.

La serata proseguirà con i finalisti della categoria narrativa – Niccolò Ammaniti con La vita intima (Einaudi), Giosuè Calaciura con Una notte (Sellerio) e Sapo Matteucci con Per futili motivi (La nave di Teseo) – che presenteranno al pubblico i loro lavori in dialogo con il vicepresidente di giuria Leonardo Colombati e le giurate Costanza Geddes da Filicaia e Camilla Baresani.

Sarà poi la volta della vincitrice per la categoria poesia Vivian Lamarque con L’amore da vecchia (Mondadori) e Gilda Policastro con La distinzione (Giulio Perrone editore) che racconteranno le loro opere in conversazione con la giurata e poetessa Maria Borio.

Infine, Francesco Longo con Il cuore dentro le scarpe (66th and 2nd) e Francesco Piccolo, premiato per la categoria saggistica con il suo La bella confusione (Einaudi) parleranno dei loro scritti con il Presidente di giuria Paolo Mieli.

Sul palco saliranno quindi Giampaolo Simi, che riceverà il Premio Tobino assegnato dalla Fondazione Mario Tobino-Ets e dal Comune di Viareggio, quale scrittore, sceneggiatore e giornalista, fulgido ed eclettico esempio della genialità viareggina, e Rossana Casale che ritirerà il Premio Gaber per il suo prezioso lavoro artistico riferito anche all’opera di Gaber e Luporini. Non mancherà una performance live della cantautrice che, accompagnata al pianoforte dallo storico musicista del Signor G. Luigi Campoccia, eseguirà alcuni brani del celebre artista.

Domenica 30 luglio, sempre sul palco di Piazza Mazzini dalle 21.30, la giornalista del TG1 Monia Venturini, con la partecipazione del Presidente di giuria Paolo Mieli condurrà il grande evento conclusivo di questa edizione. Sul palco sfileranno tutti gli autori premiati per ritirare i loro riconoscimenti: Vivian Lamarque (Premio Poesia), Francesco Piccolo (Premio Saggistica), Gian Arturo Ferrari (Premio Internazionale), Nona Mikhelidze (Premio Giornalistico) e Pietro Santetti (Premio Opera Prima), e sarà svelato in diretta il nome del vincitore della categoria narrativa tra Niccolò Ammaniti, Giosuè Calaciura e Sapo Matteucci.

Il Premio Viareggio-Rèpaci – organizzato con il sostegno del Comune di Viareggio, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e di iCare la società “in house providing” interamente partecipata dal Comune di Viareggio – nasce nel 1929. Fondato da Leonida Rèpaci, è tra i più antichi e prestigiosi riconoscimenti letterari d’Italia, vinto tra gli altri da Umberto Saba, Elsa Morante, Carlo Emilio Gadda, Sibilla Aleramo, Italo Calvino, Natalia Ginzburg, Pier Paolo Pasolini, Salvatore Quasimodo, Alberto Moravia, Goffredo Parise, Giorgio Manganelli, Serena Vitale, Sandro Veronesi e Alda Merini.

La Giuria del Premio Viareggio-Rèpaci 2023 è composta da Paolo Mieli (Presidente) – giornalista, saggista e storico, Leonardo Colombati (vicepresidente) – scrittore, Luca Alvino – poeta, Maria Pia Ammirati – dirigente televisiva, scrittrice e giornalista, Camilla Baresani – scrittrice e insegnante, Giorgio Biferali – scrittore e insegnante, Maria Borio – poetessa, Gabriella Buontempo – produttrice cinematografica, Diamante D’Alessio – giornalista, Francesca Ferrandi – autrice, Costanza Geddes da Filicaia – docente di Letteratura italiana contemporanea, Emma Giammattei – docente di Letteratura Italiana, Luciano Luciani professore e giornalista, Edoardo Nesi – scrittore e saggista, Mirella Serri – docente di Letteratura e giornalismo.

(Visitato 266 volte, 1 visite oggi)

Pietrasanta in Concerto porta il leggendario Trio Maisky nel Chiostro di Sant’Agostino, venerdì 28 luglio alle ore 21:15

XXXVIII Festival Organistico “Città di Camaiore”, Venerdì 28 luglio Olimpio Medori in concerto