Questa mattina Forte dei Marmi, alla notizia della scomparsa di Paolo Gai, si è svegliata sentendosi più sola.

Ha perso infatti uno fra i suoi uomini migliori che ha partecipato attivamente alla notorietà di Forte dei Marmi, sempre con stile, eleganza e gran senso dell’ospitalità.
Grande il dolore per questa perdita, da tutta l’amministrazione comunale, la comunità, la Compagnia della Vela, l’Unione Proprietari Bagni, Federalberghi e tutte le associazioni del territorio.

“Molti sono i volti di Paolo Gai – commenta il sindaco Bruno Murzi – che abbiamo conosciuto ed apprezzato: imprenditore alberghiero e balneare, commerciante, grandissimo appassionato di vela e regatante in campionati nazionali ed internazionali. Marito e compagno della sua amata Marcella, scomparsa anni fa, padre e fratello affettuoso, grande amico e sostenitore entusiasta della sua comunità. Il mio pensiero va oggi alla sorella Annalisa Gai, alla figlia Veronica e al marito Cristiano e ai nipoti Nicola e Virginia.”

In tutto, nella professione e nelle passioni, si è sempre mosso con una grande visione e capacità anticipatoria. Lo ha fatto partendo dalla pensione di famiglia America, “inventando” poi il Bagno America, un luogo non solo dedicato alla balneazione, ma dove si riuniva una piccola comunità di turisti e paesani per condividere uno stile di vita. Lo ha fatto aprendo Chow Chow In, negozio di arredi di design e informatica dove si vendevano i primi home computer, come il leggendario Commodore 64. A questa avventura commerciale subito dopo, negli anni 2000, affiancò quella ristorativa con la pizzeria in viale Morin, Fort’America.
E ancora lo ha fatto intensamente nel mondo associativo, convinto della forza aggregativa del volontariato territoriale. Paolo ha lasciato un’impronta indelebile nella Compagnia della Vela dove ha rivestito più volte il ruolo di Presidente e per primo ha strutturato la scuola di vela avvicinando al mare anche quei bambini che d’estate arrivavano dalla città. Così come fu il promotore del recupero in mare della Mancina.
Forte il suo impegno anche nell’Unione Proprietari Bagni, non solo quando è stato vice presidente dell’associazione ma dando sempre il proprio appoggio alla categoria, anche nelle battaglie a Roma per le concessioni balneari.
E ancora Paolo fu promotore anche della nascita del Consorzio Turistico di Forte dei Marmi.
Nella giornata di oggi Paolo sarà portato nella sala della Croce Verde dove sarà possibile portargli un saluto. I funerali sono fissati per domani venerdì 10 novembre alle ore 15.00 nella chiesa di Sant’Ermete

(Visitato 1.374 volte, 1 visite oggi)

Arrestati a Forte dei Marmi 4 italiani per furto di orologi di lusso

Cade da 4 metri, ferito operaio 23enne a Forte dei Marmi