“Le diatribe tra il comune di Viareggio e la Regione Toscana gravano solo sulle spalle dei lavoratori della pesca. E’ lo stesso sindaco di Viareggio oggi a parlare di ‘naufragio della politica regionale’. Chiediamo alle parti in causa un atto di responsabilità: si mettano da parte le polemiche e si intervenga subito per liberare l’imboccatura del porto di Viareggio. E la Regione provveda immediatamente a stanziare ristori per la categoria”. Lo afferma Deborah Bergamini, vice capogruppo Forza Italia alla Camera dei Deputati. 

“A causa dei noti problemi al porto di Viareggio – spiega Bergamini – sono a rischio gli oltre 200 lavoratori, diretti e dell’indotto, che vivono dell’attività della pesca. Una situazione che va avanti da mesi, se non da anni, e che si è ulteriormente aggravata nell’ultimo periodo, con l’incidente che ha visto coinvolto un peschereccio. Regione Toscana e Autorità Portuale devono fare velocemente la propria parte, abbandonando le polemiche col Comune di Viareggio. Sono due le emergenze da risolvere in breve tempo. Prima di tutto – spiega l’onorevole FI – provvedere, con una seria programmazione, a risolvere e limitare i disagi dovuti all’insabbiamento del porto. Perché i pescatori possano lavorare in sicurezza. La seconda è prevedere immediatamente ristori per le famiglie che vivono sulla propria pelle questa crisi del settore. Siamo pronti, come Forza Italia, a sostenere i pescatori viareggini in tutte le sedi opportune”

Sul tema era intervenuto già ieri Carlo Bigongiari, coordinatore di Forza Italia per la provincia di Lucca. “Ribadiamo la necessità di risolvere urgentemente la questione: ogni giorno lasciato passare senza intervenire – aggiunge Bigongiari – è un giorno in più in cui si lasciano intere famiglie di Viareggio in difficoltà”. 

(Visitato 18 volte, 1 visite oggi)

“Sostegno ai pescatori. Si intervenga subito per liberare il porto”. Intervento di Carlo Bigongiari, Forza Italia

Porto di Viareggio, la Lega presenta una mozione in consiglio comunale