Trasferta romana per l’assessore al Turismo Alessandro Meciani che, con gli altri
rappresentanti delle Amministrazioni del G20Spiagge, è stato ricevuto dal Presidente della
Camera Lorenzo Fontana per discutere della necessità di accelerare l’iter della proposta di
legge riguardo lo Status di Comunità Marine.
Una legge che parte dal basso, voluta da tutti e da tutti ritenuta necessaria per un vero
sviluppo sostenibile del turismo balneare, che possa rendere migliore la vita dei residenti e
più attrattive le coste italiane.
«Ci sono voluti anni per perfezionare una proposta, con verifiche sul campo e condivisioni
sui contenuti – commenta l’assessore Meciani -: ma adesso abbiamo una ipotesi di legge
quadro, che possa comprendere molte delle necessità che la pubblica amministrazione
affronta nella gestione delle spiagge italiane».
Una legge trasversale e di buon senso che rappresenta un passo decisivo per gestire la
competitività internazionale del settore balneare ed affrontare una emergenza territoriale
che, in troppi casi, penalizza i residenti. Tutte le forze politiche interpellate, rappresentanti
dei partiti presenti nei due rami del Parlamento, hanno convenuto sulla necessità che i
comuni delle spiagge possano avere regole che consentano di governare un turismo
moderno ed europeo.
«Anche il Presidente della Camera, Lorenzo Fontana, seguirà nella sua veste istituzionale
l’iter legislativo – aggiunge soddisfatta Roberta Nesto, coordinatrice del G20Spiagge, che
ha illustrato alla Camera il senso e l’articolazione della proposta a nome di tutti i numerosi
colleghi presenti – e, obiettivo raggiunto con la nostra visita odierna, tutti gli esponenti dei
partiti che abbiamo incontrato hanno assicurato la loro disponibilità e dato il loro assenso
ai contenuti previsti dalla proposta di legge».
Compito del G20Spiagge, ribadito con forza dai sindaci e dai loro rappresentanti durante
la trasferta romana, sarà di mantenere alta l’attenzione del mondo politico in tutte le sue
sedi. D’altro canto, questo network è abituato a lavorare come una vera squadra: rapporti
bipartisan, corretti e coerenti rispetto al risultato anche in presenza di orientamenti diversi,
affrontando il tema dello Status delle Comunità Marine con il senso della concretezza dei
primi cittadini.

«Continueremo il percorso di coinvolgimento delle forze politiche e auspichiamo che a
breve venga depositato il disegno di legge» conclude Meciani.

(Visitato 23 volte, 1 visite oggi)

Stop idrico a Torre del Lago: ecco quando e dove

Pesca, arrivano altri due milioni dai fondi comunitari