previsto intervento su due canali, a Farnocchia e Pomezzana

A seguito di una richiesta avanzata nelle settimane scorse da parte dell’amministrazione comunale di Verona, lunedì mattina i tecnici del Consorzio 1 Toscana Nord hanno ispezionato, insieme ai tecnici di Stazzema, alcuni canali dove a causa degli eventi meteorologici di fine 2023 si erano create delle situazioni di ostruzione per alberi caduti negli alvei.

Intanto, nei giorni precedenti gli operai del Consorzio di Bonifica avevano eseguito un intervento nell’impluvio di uno degli affluenti del Canale Pomezzana, all’altezza del ponte con lo stemma Mediceo sulla strada bianca che conduce all’alpeggio di San Rocchino, dove erano caduti alcuni castagni. Presumibilmente nel mese di marzo, invece, saranno oggetto di lavoro di pulizia altri due torrenti, fra quelli scansionati lunedì, e che per i quali il Consorzio si avvarrà di una ditta esterna. Si tratta del Fosso della Fontanella (Pomezzana), ostruito da un grosso albero caduto nelle settimane precedenti e da diversi rovi; fra l’altro questo fosso attraversa la via comunale di Pomezzana in due tratti. Il secondo intervento sarà sul Canale delle Radici a Farnocchia, anch’esso occluso da un castagno e altre piante. Nel corso di queste opere verranno controllati anche altri tratti di torrenti sulle stesse viabilità comunali della vallata, zona che forse è stata fra le più colpite dal maltempo di ottobre e novembre 2023.

«L’amministrazione comunale si sta adoperando per collaborare e rapportarsi con gli enti sovraordinati che hanno competenza su ambiti nevralgici pubblici – spiega il primo cittadino Maurizio Verona -. Interloquire correttamente e puntualmente con questi organismi si traduce in una ricaduta sul territorio di risorse e investimenti. Non a caso, a seguito del sopralluogo con il Consorzio di Bonifica, che ringraziamo, ne è scaturito un tavolo tecnico nel quale abbiamo coinvolto anche il Genio civile, con il quale cercheremo di capire come muoverci e intervenire per risolvere due importanti frane che insistono sui nostri corsi d’acqua, una sul Fosso Casalina nei pressi di San Leonardo a Cardoso, e l’altra sul fiume Vezza a Ruosina: saranno oggetto di approfondimenti nei prossimi giorni».

(Visitato 56 volte, 1 visite oggi)

Accoltellato dal fratello, arrestato 57enne per tentato omicidio

Porto di Viareggio, Giani: Autorità Portuale strumento indispensabile