Il Comune di Massarosa ha attivato una convenzione per provvedere a ripristinare, nel minor tempo possibile, le condizioni di viabilità e sicurezza sulle strade di propria competenza a seguito di incidenti o situazioni in cui siano compromesse. Il servizio viene affidato ad un operatore esterno senza alcun costo per l’Ente perché chi interviene si rivale direttamente con le assicurazioni, nessuno addebito per l’Ente neanche in caso di mancata individuazione del responsabile.

Come funziona? Se dopo un sinistro sulla strada restano residui, materiali o liquidi, che possono essere pericolosi per il traffico, per la salvaguardia ambientale, per la tutela della salute pubblica, viene allertato l’operatore convenzionato che procede alla rimozione e pulitura con aspirazione dei liquidi, recupero dei rifiuti solidi e ogni altra attività necessaria a seguito della perdita di carichi trasportati e rovinati sul manto stradale. Oltre alla Polizia Municipale anche le altre Forze dell’Ordine presenti sul territorio, potranno attivare l’intervento in qualsiasi momento 24 ore su 24, per 365 giorni l’anno. I tempi di intervento sono contenuti al massimo e, salvo casi di comprovata impossibilità, non superano i 30 minuti per i giorni feriali dalle ore 6:00 alle 22:00, 45 minuti per tutti i giorni dalle ore 22:00 alle 6:00, festivi e sabato dalle ore 00:00 alle 24:00.

“Maggiore sicurezza e soprattutto rapidità di intervento questi gli elementi importanti di questa convenzione – commenta l’assessore all’ambiente Mario Navari – oltre a garantire l’incolumità di chi percorre le strade si fa un passo in avanti anche per la tutela dell’ambiente”

“È un servizio di grande utilità – conclude la Sindaca Simona Barsotti – senza costi per l’ente ma con un grande ritorno in termini di sicurezza e tutela per i nostri cittadini”.

Nella convenzione anche la rimozione veicoli in stato di abbandon su aree pubbliche e proprie pertinenze e nelle aree private di uso pubblico, ed anche di rimozione carcasse animali.

(Visitato 99 volte, 1 visite oggi)

Impianto fotovoltaico a Piano di Mommio, il comune è contrario

LEIVA E REAGISCO ADOTTANO TRE CORSI D’ACQUA