Dopo l’ottimo debutto a Chieti nella prova di apertura della serie A1 a squadre, chiusa subito dietro alla vincitrice Fabriano, la Raffaello Motto punta a ripetersi nel secondo appuntamento del massimo campionato di ginnastica ritmica, in programma sabato a Forlì (diretta streaming sul canale Youtube della Federginnastica).

Complice l’assenza della fuoriclasse tedesca Darja Varfolomeev, la società viareggina farà affidamento su un gruppo di ginnaste “costruite in casa”, ormai abituate a confrontarsi in competizioni di alto livello: Chiara Badii, Juna Campomagnani, Chiara Puosi e Sofia Sicignano.

“Riponiamo una fiducia incondizionata in tutte le nostre ragazze – spiega la direttrice tecnica della Motto Donatella Lazzeri -: sappiamo bene cosa ci possono dare. Le vediamo allenarsi quotidianamente con un’attitudine e un’applicazione inappuntabili, spinte dalla voglia di migliorarsi e da un fortissimo senso di appartenenza per questa società. Noi allenatrici cerchiamo di mettere ognuna di loro nelle condizioni ideali per esprimere il proprio talento”.

La Motto è seconda nella classifica generale con 27 punti (dietro a Fabriano 30). Dopo la prova di Forlì, seguirà quella di Ancona (16 marzo). Le prime 6 società (sulle 12 partecipanti) si qualificano per la Final Six del 6-7 aprile a Torino che assegnerà lo scudetto.

Lo scorso week-end la società viareggina è salita sul podio anche in serie C: nel prologo di Zona Tecnica 1, terzo posto per la squadra composta da Juna Campomagnani, Viola Picchi e la giovanissima Melissa Musacci, al debutto assoluto tra le grandi. In gara anche altre due ginnaste della Motto, in prestito ad altre società: Siria Pastacaldi con la Ritmica Girasole e Maria Sole Giannini Casini con la Ginnastica Petrarca.

(Visitato 191 volte, 1 visite oggi)

Beyond Limits vince la 74ª Viareggio Cup, è la prima squadra africana della storia

DIVISMO, SPETTACOLO, CULTURA (1950-1980): LA BUSSOLA DI BERNARDINI