Sgravio Tari del 25% per gli esercizi commerciali delle frazioni collinari: un ulteriore fattivo sostegno alle realtà dei nostri paesi. L’Amministrazione Comunaledi Camaiore ha deliberato la concessione di un contributo economico inerente al pagamento della Tari 2023 da parte degli esercizi di vendita al minuto e agli esercizi di somministrazione (siti oltre i 250 mt. s.l.m.) ubicati nelle frazioni delle Seimiglia e di Nocchi, Pontemazzori, Torcigliano, Pieve, Marignana, Casoli, Metato, Greppolungo, Pedona, Monteggiori, Santa Lucia, Montemagno e La Culla.

Si tratta di un ulteriore atto di sostegno, da parte dell’Amministrazione Comunale, nei confronti delle piccole realtà paesane collinari, che più di tutte avvertono l’attuale contesto di crisi economica generale. I piccoli esercizi commerciali contribuiscono fortemente a rendere vive le frazioni, valorizzando le colline del nostro Comune e fornendo un servizio di fondamentale utilità sia per la popolazione che per i turisti che scelgono il territorio camaiorese.Con questo atto riconfermiamo la nostra volontà di sostenere e tutelare le nostre caratteristiche frazioni – commenta l’Assessore al Commercio Andrea Favilla -. Non è solo un contributo economico, che ha comunque la sua importanza nel commercio collinare, ma soprattutto un investimento sui nostri paesi, che devono continuare a vivere. L’Amministrazione sarà sempre dalla loro parte”.Per poter usufruire dello sgravio, il titolare dell’attività dovrà produrre idonea documentazione a dimostrazione dell’avvenuto pagamento Tari 2023 e presentare domanda sull’apposito modello (scaricabile dal sito del Comune) entro il 30 aprile 2024. 

(Visitato 56 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Slider

ultimo aggiornamento: 10-04-2024


La Prima Estate fino al 2028: firmato l’accordo quinquennale di collaborazione tra Comune e la D’Alessandro e Galli

Al via le iscrizioni ai nidi  per l’anno educativo 2024-25