Rivoluzione in vista per il settore edilizia del Comune, attraverso l’adozione di un avanzato sistema software che consentirà, a partire dal 1° luglio, una più agile gestione delle pratiche.

L’amministrazione comunale di Seravezza ha infatti deciso l’acquisto di un programma per una completa informatizzazione dell’ufficio edilizia privata, così da giungere a uno snellimento delle procedure, con evidenti vantaggi per i professionisti e per i cittadini che assisteranno a una semplificazione nel rilascio delle pratiche.

La svolta arriva con una piattaforma software che offrirà a cittadini, professionisti e imprese un sistema rapido, semplice e sicuro per la presentazione di tutte le istanze relative a pratiche edilizie in formato interamente digitale, fornendo agli utenti le informazioni legislative e procedurali sulle modalità di trasmissione, nonché la modulistica necessaria alla completa e corretta compilazione dell’istanza. Non solo, il sistema garantirà anche un costante aggiornamento sullo stato di avanzamento del processo istruttorio della propria pratica, notificando l’eventuale necessità di presentare documentazione integrativa attraverso la medesima infrastruttura digitale. Vantaggi anche per gli enti che concorrono all’istruttoria delle pratiche, come Genio Civile e Soprintendenza tanto per fare un esempio, che avranno un accesso diretto per la consultazione delle istanze di propria competenza e la successiva emissione di pareri, oltre che per la partecipazione a conferenze di servizi.

“Una grande innovazione che interesserà a breve il nostro ente – commenta Adamo Bernardi, assessore a edilizia e urbanistica – e che andrà a snellire in modo consistente il lavoro istruttorio delle pratiche edilizie in carico al Comune, con evidenti vantaggi per i professionisti e per i cittadini. La materia edilizia è molto ostica, sovrapponendosi norme nazionali e regionali che rendono spesso assai complicato e lungo il lavoro dei professionisti, con i cittadini costretti ad assistere a ritardi proprio per questa complessità. Con il nuovo software avremo grandi vantaggi che si ripercuoteranno su uno snellimento dei compiti dell’ufficio comunale, sul lavoro condotto dai professionisti e su iter maggiormente chiari e risposte più rapide per i cittadini”.

La tipologia di software è stata scelta anche attraverso un confronto con i Comuni che hanno già adottato sistemi del genere, per fare così tesoro delle diverse esperienze e scegliere un sistema adatto alle specifiche esigenze.

Per acquisire le necessarie competenze il personale dell’ufficio edilizia, guidato dall’ingegner Consuelo Bonuccelli, sta seguendo corsi settimanali sull’utilizzo del nuovo strumento informatico, appuntamenti formativi che stanno comportando una concentrazione del ricevimento nei giovedì.

Completata questa fase di formazione, il sistema verrà poi presentato ai professionisti esterni, per fornire tutte le spiegazioni necessarie alla consultazione e utilizzo del nuovo portale che sarà facilmente accessibile dal sito web del Comune.

Tra pochi mesi, dunque, l’avvio di questo nuovo sistema che metterà a disposizione tutti gli strumenti necessari per l’espletamento delle procedure, come le tabelle dei dizionari in uso nel sistema comunale, quali toponomastica, dati catastali, zonizzazione dello strumento urbanistico, oneri di urbanizzazione, diritti di segreteria, cartografia catastale e comunale.

“Un sistema che, grazie alla sua complessità strutturale, permetterà una grande semplificazione – conclude Bernardi – anche mediante i collegamenti con i software di anagrafe e protocollo o la possibilità di connettere ogni istanza presentata al punto geografico del fabbricato o terreno alla quale si riferisce, rilevandone le coordinate spaziali e il codice ecografico”.

(Visitato 73 volte, 1 visite oggi)

Sicurezza e decoro, al via gli interventi nelle frazioni

Eventi, torna Enolia edizione 2024