Non è ancora esclusa la costitzione come parte civile. Bigongiari: “Forza Italia e Bergamini attenti al problema”

Un ulteriore approfondimento della questione da parte dell’avvocatura dello Stato per comprendere se il governo potrà o meno costituirsi parte civile nel processo keu, il procedimento per traffico illecito di rifiuti e inquinamento ambientale che coinvolge terreni a Montramito, nel comune di Massarosa (Lucca)

“In sostanza – spiega il segretario per la provincia di Lucca di Forza Italia, Carlo Bigongiari – il dicastero guidato da Gilberto Pichetto Fratin ha chiesto all’avvocatura generale dello Stato di fare un ulteriore approfondimento all’esito del diniego che il ministero dell’Ambiente stesso aveva ricevuto per costituirsi parte civile nel processo keu. C’è tempo fino al 7 giugno per potersi costituire e la richiesta di ulteriori approfondimenti da parte del Ministro è la dimostrazione che si vuole lasciare aperta ogni possibilità aperta per potersi costituire parte civile”.

“La richiesta del ministero di approfondire il tema – commenta Bigongiari – arriva proprio due giorni dopo la visita del Generale Giuseppe Vadalà, Commissario Straordinario per le bonifiche nazionali, ai terreni di Montramito. Un’ulteriore dimostrazione dell’attenzione con cui governo e ministero seguono la vicenda, grazie anche al puntuale lavoro che sta portando avanti in questi mesi Forza Italia e all’interessamento diretto dell’onorevole Deborah Bergamini” .

(Visitato 38 volte, 1 visite oggi)

Schiamazzi notturni, la polizia chiude un locale per 10 giorni

Quando il lavoro ci consuma