Si preannuncia non solo come una magica serata omaggio a Fernando Botero e Sophia Vari, ma anche ce uno degli eventi più mondani dell’estate.

Le Botteghe di Pietrasanta, con il patrocinio del Comune, hanno già messo a punto ogni dettaglio di “Mi querida Pietrasanta” l’appuntamento _ in calendario venerdì 28 giugno alle 20 al Parco della Lumaca _ che coniugherà il calore di una comunità che ha fortemente amato i due artisti ad un anno dalla loro scomparsa. 

Alla serata è attesa la presenza, oltre che dei commercianti del centro che hanno fortemente voluto questo omaggio, della figlia Lina Botero, di autorità italiane e straniere (per rinsaldare il legame tra l’Italia e la Colombia), collezionisti, galleristi, giornalisti, blogger, imprenditori e rappresentanti del Gruppo main sponsor di Grand Hotel Principe di Piemonte di Viareggio per un cocktail insaporito d’arte. Confermato l’intervento di Vittorio Sgarbi che dal Parco della Lumaca terrà una sorta di lectio magistralis sulla creatività di Botero e Vari. Il clima sarà di festa: ad accogliere gli ospiti un’imponente e maestosa donna sui trampoli vestita di rosso, mentre nel parco sarà possibile assistere anche alle performance della ballerina professionista diplomatasi al Teatro Alla Scala, Tamara Fragale e seguire le esibizioni live di una decina di studenti del liceo artistico che accompagneranno il cocktail dando forma _ con i loro colori e la loro creatività _ a opere ispirate a Botero su maxi pannelli. 

La finalità dell’appuntamento sarà di educazione artistica e sensibilizzazione al grande patrimonio che i due artisti hanno generosamente concesso a Pietrasanta (Botero, insignito della cittadinanza onoraria nel 2001, ha vissuto con continuità in città dal 1983): su alcuni degli edifici simbolo saranno proiettate con la tecnica del videomapping foto e creazioni di Botero e Vari in un effetto scenografico da mille e una notte; alle 19 inoltre sarà possibile partecipare gratuitamente al tour con la storica dell’arte Brunella Malaguti che condurrà i presenti alla conoscenza degli affreschi su Paradiso e Inferno realizzati da Botero nella Cappella della Misericordia dove sarà presente anche il rappresentante dell’Arciconfraternita Piero Maremmani che fu presente durante l’esecuzione artistica e che interverrà con aneddoti e ricordi.  Ma un’altra ‘chicca’ d’eccezione sarà l’esposizione per l’intera giornata all’interno del Duomo, in via eccezionale, del carboncino su tela “La donna col gatto” di 132X 89 realizzato da Botero nel 2011 e che sarà gentilmente messo a disposizione dei visitatori dalla Galleria d’arte Federico Contini. 

“Con questa iniziativa vogliamo celebrare un sentimento reciproco tra la città e questi due grandi _ evidenzia Gianluca Borgonovi, presidente de Le Botteghe di Pietrasanta _ un rapporto che, nato da una necessità professionale legata alla produzione delle rispettive opere, si è a poco a poco trasformato in qualcosa di più profondo e personale, emotivamente indissolubile, in qualcosa che sappiamo resterà per sempre. Come commercianti abbiamo lanciato una scommessa che mai avremmo immaginato avesse già potuto registrare un così alto interesse”

(Visitato 71 volte, 1 visite oggi)

La coda delle lucertole

Rotatoria di Motrone, chiusa la prima fase di progettazione