Sono stati in tutto quasi 1400, nel primo semestre del 2024, gli utenti che si sono rivolti ai servizi sociali e all’ufficio casa del Comune di Pietrasanta, per un impegno economico dell’ente, al momento parziale e relativo al solo capitolo dei servizi, che già supera i 645 mila euro. “Dati sostanzialmente in linea con il trend degli ultimi anni – ha rilevato l’assessore al sociale, Tatiana Gliori – al netto di quanto registrato durante l’emergenza sanitaria, quando lo sforzo del Comune fu maggiore e incise in modo straordinario sulle spese di settore”.

Scorrendo le numerose tipologie di interventi, cresce l’impegno per i percorsi d’inclusione socio lavorativa: già più di 19.500 euro (da maggio a dicembre 2023 furono 20.450) le risorse dedicate al progetto elaborato insieme alla Consulta del Volontariato cittadina e grazie al quale 16 persone si occupano dell’apertura e chiusura di sei parchi pubblici e del servizio di custodia e vigilanza ai servizi igienici di piazza Statuto. Rafforzata anche l’attenzione per la fascia di popolazione più anziana: “Contributi all’ospitalità e per il servizio badanti – elenca l’assessore Gliori – integrazioni delle quote di parte sociale per inserimenti residenziali, bonus riscaldamento per ultrasessantacinquenni e il servizio di trasporto sociale “Bus città”, in collaborazione con l’associazione Auser: questi servizi mirati coinvolgono quasi 260 persone, alle quali riusciamo a offrire un piccolo sostegno nelle loro necessità quotidiane”. Con un impegno economico, da parte dell’ente che, in questa prima parte dell’anno, supera già i 233 mila euro (furono 417.350 nei 12 mesi del 2023).

Di rilievo anche l’attività intrapresa per l’assistenza alle marginalità (in collaborazione con il Gruppo Sims) e alle persone con disabilità (oltre 103 mila euro per centri diurni di socializzazione); interventi in favore di minori, i servizi per i cittadini stranieri (87 gli accessi registrati al segretariato) e il sostegno allo sportello antiviolenza, in convenzione con la Casa delle Donne di Viareggio (14 utenti accolti).

Oltre agli interventi a “gestione diretta”, l’ufficio sociale si occupa anche del supporto a enti sovracomunali per l’erogazione di alcuni servizi come l’assegno di inclusione: nel primo semestre 2024 sono state 125 le persone prese in carico da Inps dopo le verifiche effettuate dallo sportello comunale (134 nel 2023).

(Visitato 21 volte, 1 visite oggi)

Il ricordo dell’alluvione a 28 anni da quella tragica giornata

Revocato il divieto balneazione per il tratto di costa a Marina di Pietrasanta