Webinar gratuito, lunedì 1° luglio alle ore 10.00, per la presentazione del nuovo sportello unico per l’edilizia che consentirà un notevole snellimento delle procedure relative all’edilizia privata.

Nei mesi scorsi, l’amministrazione comunale ha adottato un avanzato sistema software per una completa informatizzazione dell’ufficio, così da ottenere evidenti vantaggi per i professionisti e per i cittadini che assisteranno a una semplificazione nel rilascio delle pratiche.

Da qui l’invito rivolto a geometri, ingegneri, architetti, pianificatori, paesaggisti, conservatori, periti industriali, geologi ma anche ai singoli cittadini interessati ad apprendere le procedure di utilizzo di questo nuovo sistema.

“Si tratta di uno strumento di facile fruibilità – spiega Adamo Bernardi, assessore all’edilizia e all’urbanistica – nel quale i tecnici ma anche i cittadini potranno muoversi agevolmente per gestire le proprie pratiche e relazionarsi in modo diretto con il Comune”.

Nel corso dell’incontro, al quale si potrà partecipare gratuitamente iscrivendosi on line sul sito www.starch.it, saranno fornite informazioni utili su come accedere alle informazioni e come presentare le varie tipologie di pratiche in formato digitale, come consultare i regolamenti comunali e lo stato delle pratiche edilizie presentate.

Il corso aprirà le porte a questa nuova e flessibile gestione che è destinata a rappresentare una vera e propria rivoluzione, usufruendo del sistema informatizzato e di procedure che vanno a semplificare e velocizzare le pratiche e i contatti tra Comune, cittadini e professionisti.

“L’obiettivo è proprio quello di potenziare l’informatizzazione nelle procedure della pubblica amministrazione – conclude Bernardi – con il risultato di giungere a uno snellimento e semplificazione. L’ambito dell’edilizia è regolato da un’infinità di normative che spesso finiscono per rallentare notevolmente le attese dei cittadini. Questo sistema, agevolando i flussi di comunicazione e di trasmissione delle procedure, consentirà di conoscere rapidamente eventuali anomalie o integrazioni da apportare, facendo sì che le pratiche possano viaggiare più rapidamente, a vantaggio del carico di lavoro sinora svolto manualmente dall’ufficio edilizia, a favore dei professionisti e della legittima soddisfazione dei cittadini.

Il nuovo sistema sarà collegato anche con i software di anagrafe e protocollo per una ulteriore velocizzazione dell’iter oggetto di autorizzazione.

(Visitato 19 volte, 1 visite oggi)

Torna il MemoFest con un programma speciale per i 10 anni di vita